Anteprima The Agency

Pubblicato da: Luca M.- il: 26-05-2009 10:09 Aggiornato il: 02-12-2015 10:34

Un mondo tutto nuovo per il MMO, che cerca di unire a questo spazio persistente nuove interessanti caratteristiche  in un mondo iper-tecnologico. In The Agency, sarete ovviamente degli agenti segreti e vivrete nella costante paura delle altre spie o mercenari.


The Agency combina letteralmente due aspetti di due generi: l’azione di un shooter e la struttura e persistenza di un mondo MMO. Questo significa che prenderete delle quest a seconda della vostra fazione, farete avanzare il vostro personaggio di livello e sbloccherete nuove armature od oggetti, lasciando  il vostro marchio nel mondo che vi circonda. Ma andando leggermente più a fondo di questo, avrete un vero e proprio gioco d’azione su Unreal engine, uno shooter dove un headshot è e rimane un headshot, non importa che statistiche abbia.

La scelta della fazione giocherà un ruolo importante su come saranno strutturate le missioni che dovrete affrontare. Avrete due possibilità: la UNITE, un’agenzia high-tech rifornita di spie; e Paragon, dei mercenari molto più rudi e diretti della loro controparte tecnologica. Abbiamo avuto la possibilità di vedere una delle missioni della UNITE. L’obiettivo era quello di infiltrarsi in uno chateau, durante un evento di gala. La prima cosa da fare è quella di trovare gli abiti adatti per potersi confondere fra la folla, quindi entrare dall’entrata sul retro senza dimenticare di distrarre adeguatamente la guardia. Come Paragon, invece, la storia sarebbe stata più diretta. Quindi, una strada richiede la socializzazione, pazienza e la possibilità di sorseggiare un martini, l’altra, va dritta al punto. In sostanza, è questa la differenza fra la UNITE e Paragon.

La missioni in questione ha portato quindi al superamento di alcune porte per incontrare un cattivo chiamato Dr. Kessel, quindi fuori (nella strada di accesso) per un’emozionante sparatoria. E’ sembrato davvero uno shooter standard, con sparatorie da lontano, lanci di granate e coperture dietro i veicoli presenti. Ma alcune delle caratteristi uniche del personaggio, includono la possibilità di gettarsi da un balcone, invece che cercare una scala e la possibilità di cambiare fra prima e terza persona durante l’azione. Dopo questa sparatoria, finalmente, c’è stata la possibilità di infiltrarsi dietro lo chateau e quindi notare le abilità stealth dei personaggi (come aprire porte bloccate od arrivare di soppiatto alle spalle di una guardia per eliminarla silenziosamente). Durante tutta la dimostrazione, sono state fatte diverse fotografie agli interni dello chateau, una pratica che non è essenziale per il superamento della missione ma che aumenta i premi della stessa.

Passiamo ad altro. Dopo aver speso del tempo cercando di livellare il vostro personaggio, ad un certo punto della vostra strada, sarete in grado di creare la vostra personale sub-agenzia. Sarete in grado di crearla grazie a degli “operativicontrollati dalla IA, che manderete in esplorazione come fossero parte, appunto, di un organizzazione. Potrete utilizzarli in tutte le vostre missioni. Ad esempio potrete mandarli ad eliminare un bersaglio vitale, ma potrete anche recrutare degli operativi scienziati che creeranno dei gadgets interessanti per voi. Tutte queste missioni “operative” potranno essere completate anche quando non giocate. Infatti, loro penseranno al completamento della missione mentre voi potrete tranquillamente uscire e vivere la vostra vita reale (ad esempio, creare una determinata arma, potrebbe richiedere anche un’intera settimana). Inoltre, questi operativi potranno essere utilizzati in scambi con altri agenti od addirittura venduti come vera e propria moneta.

The Agency
si prepara per essere un MMO davvero fuori dagli standard e di sicuro interesse per molti di voi. Purtroppo, non ha ancora una data di distribuzione ufficiale ma sarà disponibile nel 2010 per PC e Playstation 3.

Video Games | The Agency | CES 2008 Gameplay and Features Interview
XBox 360 | Playstation 3 | Nintendo Wii

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato