Anteprima Guitar Hero 5

Pubblicato da: noth1ng- il: 27-05-2009 15:21 Aggiornato il: 01-09-2015 9:14

Come fare per continuare una serie di videogiochi musicali nei quali è possibile sentirsi come dei veri e propri membri di una band, scegliendo la posizione a noi più congeniale ? Beh, la risposta non è aggiungendo più strumenti. Guitar Hero 5 punta ad ampliare l’esperienza sociale dei precedenti capitoli (World Tour), portandola così ad un livello successivo.


Una delle novità più interessanti di questo nuovo titolo, sarà il Party Play. E’ una nuova modalità di gameplay che cerca di rimuovere più barriere possibili tra l’effettivo “giocare” una canzone, al semplice ascolto di essa. Potrete infatti far partire Party Play senza nessun giocatore, e questa modalità penserà ad effettuare un ciclo di tutte le canzoni disponibili da utilizzare, magari, come sottofondo ad una festa. Ma se vi verrà voglia di giocare ascoltando una canzone già cominciata che vi piace molto, tutto quello che dovrete fare sarà premere uno specifico pulsante sul vostro strumento e cominciare a darci dentro.

Il direttore del progetto della Neversoft, ha voluto spiegare che dopo l’ascolto continuato di molta musica in un party, l’unico vero “blocco” che tratteneva i presenti dal giocare, erano proprio i molti menu che bisognava scorrere per entrare ed effettivamente cominciare a giocare. Party Play serve proprio a questo. Fino a quattro giocatori potranno decidere di entrare a giocare od uscire, cambiare difficoltà al momento e non preoccuparsi di sbagliare. Sarà tutto rapido, veloce e senza la necessità di navigare in noiosi menu.

Ancora, Party Play si adatterà automaticamente alle esigenze di tutti i giocatori, il setup degli strumenti non dovrà rispecchiare esattamente quello della canzone. Potrete ovviamente scegliere la classica combinazione “chitarra-basso-batteria-microfono”, ma se avete un grande assortimento di strumenti, potrete decidere di utilizzare un setup completamente diverso dall’originale. Quindi potrete suonare con quattro bassi o due batterie, Party Play ve lo lascerà fare e si adattera automaticamente alle vostre scelte.

Questo modo molto “libertino” è trasportato anche in tutte le altre modalità, compresa quella della Carriera. Quindi non dovrete necessariamente scegliere un membro della band ed utilizzare quel determinato strumento fino alla fine. Se siete un cantante che ad un certo punto ha voglia di suonare la chitarra o la batteria, beh, potrete farlo senza nessun problema.
Un’altra caratteristica dedicata al multiplayer è un insieme di modalità, chiamate RockFest. Potrete giocare da uno fino ad 8 giocatori, insieme sullo stesso strumento, in una varietà di modalità mai viste nei precedenti Guitar Hero.

Una di queste si chiama Momentum. In questa modalità la difficoltà del gioco cambierà automaticamente a seconda di quanto bene state suonando. Ovviamente, l’obiettivo è quello di rimanere il più possibile sulla difficoltà esperta, in modo da prendere più punti e non avere un punteggio da “difficoltà facile” sullo schermo.
Un’altra ancora è Elimination, che come avrete intuito dal nome, funziona proprio come una sorta di gara ad eliminazione. Periodicamente, il giocatore più scarso sarà eliminato dal gruppo mentre gli altri continueranno a suonare.
Perfectionist invece è una gara di perfezione, per l’appunto. I vostri punti saranno calcolati solamente in specifiche parti delle canzoni. Do-or-Die, invece, vi forzerà a fermarvi se sbaglierete troppe note consecutivamente.
Ed infine, Streakers, che vi premierà per ogni nota dopo averne fatte 10 perfette.

Al di fuori di tutte le nuove modalità, anche il modo in cui vengono “giocate” le canzoni, ha subito qualche cambiamento. L’obiettivo di Guitar Hero 5 è infatti quello di unire il più possibile la squadra. Un esempio è Band Moments: ossia, quando una band sta giocando molto bene. Se i giocatori riusciranno ad eseguire con successo una serie di note fiammeggianti, uno show pirotecnico apparirà sul palco ed i punteggi saranno triplicati. Dall’altra parte, c’è invece il Revival Meter. Se uno dei giocatori sta andando male (e viene eliminato), gli altri dovranno impegnarsi maggiormente per superare quel momento critico. Se ci riusciranno, il giocatore eliminato potrà rientrare in gioco.
Insomma, tutte le modalità di questo nuovo titolo sono mirate, come su detto, ad unire maggiormente la band ed incitare il gioco di squadra.

Ovviamente c’è anche qualche notizia sulla soundtrack. Bright ha dichiarato che ovviamente ci saranno i classici rock già presenti negli altri capitoli ma, accompagnati da dei generi inaspettati come dei vecchi adagi funk degli anni 70. Al momento, i nomi delle band che prenderanno parte sono ancora pochi ma al momento sono i seguenti: The Rolling Stones, Johnny Cash, Bob Dylan, Tom Petty, The White Stripes, Santana, Vampire Weekend,  Kings of Leon, Band of Horses, Blink-182, Blur, Bush, Darkest Hour, Iron Maiden, KISS e Wild Cherry.
Guitar Hero 5 si appresta a regalare davvero il meglio, in questo quinto capitolo. Purtroppo, ancora non è stata definita una data ufficiale di distribuzione ma, presumibilmente, sarà disponibile entro la fine del 2009 su PS3, PS2, Xbox 360 e Wii.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato