Anteprima Punch-Out

Pubblicato da: Luca M.- il: 27-04-2009 11:44 Aggiornato il: 11-06-2015 9:55

Risale a ben 15 anni fa, su console Super Nintendo ed ora torna senza però distruggere tutto quello che è stato. Parliamo di Punch-Out, un gioco di boxe che fin dai suoi esordi è stato sempre messo su di un piedistallo.


Come in tutti i giorni di sport che si rispettino, Punch-Out vi dà la possibilità di entrare sul ring sia in una competizione che in uno scontro d’esibizione individuale. Come Little Mac, comincerete la vostra carriera nel Circuito Minore, contro 4 personaggi che passeranno dalla difficoltà di sempre punchball mobile fino a solido avversario. Questi quattro personaggi iniziali, comprenderanno Glass Joe (il Francese che sanguina croissant quando viene sbattuto al tappeto), Von Kaiser (il Tedesco che urla “Mamma!” durante gli incontri e che combatte contro un trauma infantile più che in un incontro di boxe), Disco Kid (il Newyorkese con un debole per le danze sgargianti durante i combattimenti) e King Hippo (il morbido abitante delle isole del Pacifico che sembra non riuscire a tenere su i suoi pantaloni).
I personaggi che incontrerete più avanti, saranno di una difficoltà ancora maggiore e comprenderanno anche Don Flamenco (lo Spagnolo dai modi garbati) e Bear Hugger (il Canadese peloso).

Quello che aggiunge la difficoltà sarà il passare da devastare di pugni il vostro avversario, ad un approccio molto più calmo, durante il quale dovrete attendere che il vostro nemico vi attacchi, schivare e quindi contro attaccare. Andando avanti nell’avventura, queste “chiamate” saranno sempre più difficili da individuare e mischiate con il repertorio di pugni dei vostri avversari. Per riuscire ad eliminare una vostro avversario, potrete ricorrere al semplice repertorio di mosse, che comprende: ganci, diretti, uppercut superpotenziati, schiavete e blocchi. I controlli funzioneranno utilizzando il Wii Remote ed il Nunchuck, con i nostri movimenti; oppure tentendo il Wii Remote come se fosse un controller del NES. Se utilizzere il “controller manuale”, vi accorgerete che colpire a ripetezione il vostro avversario non avrà effetto. Punch-Out, non vi farà vincere con dei semplici colpi alla cieca: tutto è basato sullo scoprire il punto debole del vostro avversario e sfruttarlo.

Con i controlli che rispecchiano molto quel che è stato tempo fa, Punch-Out riceve in più una simpatica ed ottima grafica, grazie alla console che lo ospita (Wii). I personaggi realizzati in cel-shade, vi divertiranno con le loro buffe espressioni durante ogni combattimento. Ogni incontro, poi, viene preceduto da delle specie di diapositive disegnate che raccontato qualcosa del passato di ogni personaggio: Glass Joe che sorseggia un caffè davanti alla Torre Eiffel, Von Kaiser che soffre una perdita al tempo della scuola e King Hippo che si ingozza su una montagna di cibo. Ma quel che c’è di più divertente sono le scene alla Rocky che vengono presentate tra gli scontri. Potrete vedere Little Mac incoraggiato dal suo coach, mentre fa pratica di boxe oppure corre intorno nella sua maglietta sudata, tutto accompagnato da una rimodernizzazione della celebre colonna sonora.

Punch-Out, sembra aver preso quel che c’era da prendere dal passato, per poterlo fondere con delle ottimizzazioni dei giorni nostri. Ed anche se è stato un gran passo, quello fino alla Wii, il gameplay non soffre di eccessiva forzatura sull’utilizzo dei gesti motion. Quindi, per chi è già stato fan della serie Punch-Out o vuole provare un divertentissimo videogioco di boxe, non gli rimane che attendere fino al prossimo 22 Maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato