Recensione e news per Diabolik: The Original Sin

Pubblicato da: noth1ng- il: 23-02-2009 15:03 Aggiornato il: 01-09-2015 9:14

Eva e Diabolik di nuovo insieme in un’interessante avventura punta e clicca che potrà sicuramente essere apprezzata da molti, anche non essendo un videogioco d’ultima generazione.


Diabolik: Original Sìn è già conosciuto dagli amanti del genere adventure. Fu pubblicato 2 anni fa su piattaforma PC e si presenteva come un interessante ibrido fra un gioco d’azione ed uno d’avventura.
La trama ci vedeva inizialmente nei panni della fidata compagna di Diabolik, Eva Kant, rinchiusa in una cella con la certezza del decesso del suo compagno. Saremo quindi trasportati a pochi giorni prima, impersonando Diabolik, alle prese con un nemico misterioso e costretti a rubare un dipinto (Original Sìn) su di un treno per Maryville. Ovviamente, fallire non è un’opzione, dato che in ballo c’è la vita di Eva.
E così inizia la nostra avventura vera e propria, alle prese con un dipinto ed un treno ma, ovviamente, anche con moltissime altre situazioni.

Come definito qualche riga fa, il gioco può essere identificato come un ibrido. Gli sviluppatori di Artematica, infatti, vi metteranno da subito di fronte ad un bivio: azione o avventura ?
Nella prima opzione vi vedrete messi alla prova da una serie di minigiochi che andranno dal camminare senza farvi sentire allo scassinare una porta. Divertenti ma anche piuttosto snervanti, alle volte ma, d’altronde, siamo pur sempre dei ladri, no ?
Se invece scegliere la seconda opzione ed inizierete il vostro gioco in modalità avventura, allora non avrete la possibilità di provare questi minigiochi ma proseguirete nella storia nel classico metodo punta-e-clicca.

Per quanto riguarda il comparto grafico di Diabolik, non si può certo dire che sia un gioco della prossima generazione. In ogni caso, le animazioni dei personaggi nel gioco e le ambientazioni sono molto azzeccate e ben fatte.
Inoltre, molto interessante è la scelta di alternare delle scene da vero e proprio fumetto (con tanto di balloon, durante le discussioni) a scene video di intermezzo 3D.

Audio 8 – Le musiche di intermezzo potrebbero far calare il voto, ma il doppiaggio è sicuramente ben fatto ed il risultato nel complesso rende l’esperienza videoludica molto buona.
Grafica 7 – Il gioco non è quello che potremmo aspettarci, ma beh, è pur sempre di qualche anno fa.
Longevità –  6 – Purtroppo il videogioco non è molto lungo, circa 10 ore. Ma la sufficienza è meritata. Il ritmo del titolo è piuttosto veloce e renderlo più duraturo avrebbe potuto stancare.
Giocabilità 7.5 – Buona, ma i minigiochi nella modalità “azione” potrebbero far impazzire chiunque.

Totale 7Diabolik: The Original Sìn è un videogioco da consigliare agli amanti del genere. Ha sicuramente i suoi difetti ma anche diversi pregi che potranno far aprezzare il videogioco anche ai neofiti. Inoltre, la modalità “azione” da’ quel qualcosa in più ai gamers che hanno voglia di provare qualcosa di nuovo, senza nulla togliere a chi rimane fedele alla classica modalità avventura.

Per chi non avesse provato questo videogioco o per chi ne fosse interessato anche essendo la prima volta che ne sente parlare, sappiate che Diabolik Original Sìn è previsto anche su Playstation Portable, Playstaion 2, Nintendo DS e Wii. Distribuzioni che, ovviamente tutte ispirate al titolo recensito in questo articolo, sono previste per la fine di Aprile.
Per non deludere i nuovi gamers, gli sviluppatori hanno addirittura deciso di implementare un nuovo personaggio giocabile all’interno del videogame, Helena. Il tutto, per svecchiare un po’ il titolo e regalare agli utenti un gameplay di 15 ore complessive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato