Anteprima Stacking

Pubblicato da: noth1ng- il: 19-01-2011 9:30 Aggiornato il: 31-08-2015 15:36

Dai creatori di Costume Quest, Double Fine Productions, arriva un altro titolo che intende seguire l’ormai dei “mini-giochi” per la distribuzione digitale. Sì chiama Stacking e come protagonisti vedrà delle bambole. Più precisamente, delle bambole del 1800. Particolare, quantomeno, no ?

L’idea particolare di questo titolo, è balenata nella mente di Lee Petty (direttore artistico di Brutal Legend) guardando la figlia giocare con delle bambole, delle matriosche. Non appena il concept fu accettato dalla compagnia, una trama per il gioco cominciò a prendere forma. Stacking è un adventure\platform che vedrà protagonista Charlie, una piccola matriosca alla ricerca della propria famiglia.

La storia si spiegherà attraverso le tecniche del cinema muto, che aggiungono ben due ore di narrazione al videogioco. Un barone malvagio, caccerà di casa la famiglia di Charlie, ma lui rimarrà indietro e quindi, si avventurerà nella loro ricerca avvalendosi della possibilità di “possedere” le altre bambole, saltando dentro di esse. Nella vostra avventura, come spesso accade nei videogiochi, non sarete da soli. In questo caso, Charlie, sarà aiutato da Levi, un vagabondo che si troverà in una stazione, proprio dove comincia tutto.

Nel gioco, la stazione dei treni, fungerà da punto di partenza con il quale potrete esplorare tutte le altre locations offerte dal gioco, per cercare i vari membri della vostra famiglia. Ognuna delle aree presenterà diverse missioni, sotto forma di puzzle da risolvere. Chiaramente, i puzzle saranno anche basati sulle matriosche, che sono davvero una novità per gli adventure. Infatti, come dicevamo precedentemente, l’abilità principale di Charlie è quella di entrare in altre bambole che sono una taglia più grande e girate di spalle. Una volta all’interno di un’altra bambola, sarà dotato di diverse abilità; ma capire in che ordine usarle e quando usarle, sarà sicuramente un buon esercizio mentale.

Inoltre, a differenza dei più classici adventure che propongono una sola soluzione, in Stacking potrete scegliere differenti strade per la risoluzione di un problema. Come scoprire le varie soluzioni ? Vi basterà guardarvi intorno e cercare di capire come Charlie possa interagire con le altre bambole che si trovano nell’area. Quando completerete una missione, apparirà un contatore che vi mostrerà quante altre soluzioni erano disponibili per quel determinato “puzzle”, così potrete provare a trovarle tutte.

E’ chiaro che i puzzle che incontrerete all’inizio del gioco saranno di natura piuttosto semplice, mentre proseguendo con l’avventura avrete a che fare con delle soluzioni che impiegheranno diverso tempo a balenarvi in testa. Soprattutto quando le aree in cui sono ambientati i puzzle saranno di grandi dimensioni e con molte altre bambole presenti. Inoltre, tutte le bambole che possederete saranno successivamente elencate nel menu di pausa e, “collezionare” tutto un set, ad esempio, vi garantirà dei bonus interessanti.

Lo stile artistico del gioco è un mix di bianco e nero fino a dei colori più o meno sgargianti. Gli oggetti sono realizzati in maniera particolare, così come anche i personaggi. L’audio è interessante nel suo approccio minimalista, benché non ci siano effettivamente delle voci, con musiche di Mendelssohn, Chopin e altri. Insomma, Stacking sembra essere un gioco particolare, innovativo e sicuramente adatto a chi ha voglia di provare una nuova tipologia di adventure. Per chi fosse interessato, sarà disponibile su Xbox Live Arcade e Playstation Network nei prossimi mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato