Screenbound: Un platform unico nel suo genere

Screenbound annunciato: Arriva un platform molto singolare

Immaginatevi di aprire la porta polverosa di un vecchio garage e trovare lì, tra gli attrezzi arrugginiti e le scatole dimenticate, un’invenzione incredibile che cambierà il modo in cui percepite la realtà. Questo è esattamente ciò che accade nel nuovo platform “Screenbound“, dove il giocatore si trova catapultato in un’avventura straordinaria grazie al potere del Quantum Boy (Qboy).

Screenbound in azione nel primo Gameplay e sembra molto divertente

Il Qboy, un dispositivo dalle sembianze di un Game Boy Color ma con potenzialità ben più grandi, rivoluziona completamente il concetto di esplorazione. Mentre il giovane protagonista manipola il Qboy nel garage di casa, si apre un portale verso mondi tridimensionali, presentati in un classico stile platform 2D tipico delle console Nintendo di un tempo.

In “Screenbound“, la chiave per progredire è sfruttare entrambe le prospettive offerte dal Qboy: quella 2D e quella 3D. Ogni ambiente è un intricato labirinto di ostacoli e sfide, dove la coordinazione tra le due dimensioni diventa fondamentale per superare gli ostacoli e risolvere enigmi.

Ma ciò che rende “Screenbound” veramente straordinario è la sua longevità infinita, garantita da un’idea geniale: un editor di livelli in 2D a disposizione dei giocatori. Ogni mappa creata dagli utenti viene analizzata dal gioco, che genera automaticamente la sua controparte tridimensionale. Con questo strumento nelle mani della community, le possibilità di esperienza di gioco diventano pressoché infinite, offrendo una varietà di livelli e sfide che si rinnovano costantemente.

La data di uscita di “Screenbound” rimane un mistero, ma nel frattempo gli appassionati possono dare uno sguardo al gameplay che promette un’esperienza coinvolgente e innovativa. Siete pronti ad esplorare le infinite dimensioni del garage e oltre con il Qboy?