The Unspoken: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 16-01-2017 8:28

Di recente abbiamo avuto la possibilità di provare con i nostri occhi in VR una delle migliori esperienze sviluppate per la realtà virtuale, che sfrutta i nuovi controller Oculus Touch prodotti dalla compagnia autrice degli Oculus Rift, ci stiamo riferendo naturalmente a The Unspoken ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione.

The Unspoken: La magia nel palmo di una mano

Chi non ha almeno una volta sognato di padroneggiare la magia per creare palle infuocate, frecce luminose, scudi protettivi ed altro ancora? Insomniac ha reso possibile tutto questo in The Unspoken per Oculus Rift. Nel gioco vestiamo i panni di un mago e dovremo apprendere i rudimenti base per creare palle di fuoco e lanciare altri incantesimi inizialmente contro nemici controllati dall’intelligenza artificiale e successivamente contro i giocatori di tutto il globo.

The Unspoken è incentrato sul multiplayer online, dopo un tutorial iniziale ci ritroviamo all’interno della nostra abitazione, nella quale possiamo personalizzare l’aspetto del personaggio, potenziare e quindi migliorare magie ed abilità o partecipare a scontri multiplayer senza esclusione di colpi, utilizzando le nostre mani e le tecniche apprese durante il tutorial per sconfiggere gli avversari.

The Unspoken Trailer

Configurati gli Oculus Rift e i Touch, siamo pronti per giocare. Dopo il tutorial introduttivo “obbligatorio quando consigliato” ci catapulteremo nella vera essenza del gioco. Per spostarci da un blocco ad un altro si utilizza il teletrasporto come accade con numerosi altri titoli, per lanciare gli incantesimi si premono i tasti degli Oculus Touch e tramite delle movenze è possibile creare palle di fuoco, scudi energetici, frecce elettriche o invocare dei mech titanici pronti a difenderci.

Lo scopo del gioco è quello di sconfiggere gli altri giocatori per guadagnare esperienza che permette di salire di livello e sbloccare nuove abilità e magie tramite l’armadio presente nella propria abitazione. In qualsiasi momento recandosi in prossimità del televisore nel salotto è possibile rivedere gli scontri precedenti e apprendere dai propri errori al fine di migliorare le muovenze negli scontri successivi.

The Unspoken Gameplay

Numerosi sono gli stage nei quali è possibile affrontarsi,dal cimitero alla città fino a grandi spazi aperti dove la nostra Magia non rischia di nuocere ai poveri innocenti. Guardando verso il basso è possibile tenere d’occhio la barra della salute e degli elementi che vanno raccolti per poter forgiare nuove armi ed abilità. Ogni incantesimo consumerà delle sfere blu mentre le abilità speciali delle sfere rosse che dovranno e potranno essere raccolte in qualsiasi momento durante il combattimento, è sufficiente teletrasportarsi sul blocco dove è situata la sfera per raccoglierla. Prendendo il martello è possibile forgiare la propria arma con le stesse movenze di un fabbro. 

4.0

The Unspoken non consente di girovagare per lo scenario e non presenta una modalità storia ma dimostra di come la realtà virtuale negli ultimi anni abbia fatto dei notevoli passi da gigante, grazie sopratutto all'introduzione dei costosi ma giustificati Oculus Touch. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato