Nintendo Switch: La strategia (scusa) di Nintendo di non includere giochi nel bundle

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 15-01-2017 11:42

Vi siete chiesti come mai Switch viene venduta senza giochi nel bundle? Questo significa che a 329 euro richiesti per la console dovrete aggiungere 50 euro circa per un gioco altrimenti vi ritroverete la console come soprammobile. La motivazione? Ce lo dice il presidente di Nintendo of America.

Giochi nel bundle? No Grazie!

Come sapete ogni lancio è differente, ogni volta valutiamo quasi sono le mosse giuste da fare per posizionare al meglio la console sul mercato. Sono coinvolto nei lanci fin dai tempi del DS ed ogni volta abbiamo agito in maniera differente. Ci siamo resi conto di avere un buon portafoglio di software a partire dal day one al Natale e la nostra idea migliore è stata di permettere ai consumatori di acquistare la console e il gioco che desiderano senza alcuna imposizione.

Cosi facendo siamo riusciti a proporre la console a 299 dollari, lasciando libertà ai consumatori. Quando si lancia una console è importante scegliere la fascia di prezzo del prodotto, per gli USA è di 299 dollari, se avessimo incluso un gioco il prezzo sarebbe lievitato dai 349 ai 399 dollari il che non sarebbe stato appropriato. Avete paragonato 1-2 Switch con Wii Sport ed è un paragone appropriato seppure non del tutto esatto.

1-2 Switch è più un WiiPlay ed è venduto separatamente dalla piattaforma.

Questo è quanto, se volete portarvi a casa Switch e un gioco dovete spendere circa 400 euro in quanto la console in Italia viene 329 euro e 50-60 euro di gioco ci avviciniamo ai 400 euro tondi tondi se poi acquistate anche il controller pro ci si incammina verso i 500 euro il che è un prezzo al quanto proibitivo non trovate? Avete già prenotato Switch? Quale modello e con cosa? A voi i commenti!

Commenti (2)

  1. Onestamente, nonostante l’innovazione (ma più che altro la definirei alternativa) ritengo che il prezzo di 329 euro sia eccessivo.Al di la di quello che sarà l’hype per altro, prezzi esagerati assottigliano la base di utenza. Base di utenza assottigliata uguale meno appetibilità per le terze parti, soprattutto in virtù di una potenza a disposizione assolutamente non ai livelli di Xbox e Ps4 (per non citare la pro).

    Che dire ? La novità attrarrà sempre, ma già alcuni mesi dopo, periodo in cui davvero potremo tirare le somme, credo ci si renderà conto che quanto di meglio ha da venire non vedrà la luce su switch e da li, temo, l’inevitabile tracollo. Spero di sbagliarmi, ma il copione è già visto e rivisto. Quando le luci della ribalta si sono spente, e bisogna navigare nello spazio aperto, puoi contare solo sui tuoi motori se vuoi fare strada. E se questi non si rivelano all’altezza dei concorrenti, beh, non vai lontano.
    Per altro non si parla ancora di VR, prossima frontiera dei videogames, e questo è un grossissimo malus.

    L’idea di avere per forza un gioco incluso non mi ha mai entusiasmato, se non per una mera scelta economica e per poter “Provare” la console appena comprata, e in questo frangente sono d’accordo con chi spiega le motivazioni di Nintendo. Non fosse però che vi è un dettaglio non di poco conto sul quale mi trovo in totale difformità di pensiero, non sono certo che Switch possa valere 400 euro. Mi dispiace.

  2. in effetti il prezzo non è molto conveniente, molti si aspettavano un 199 o un 249 euro magari con un gioco in bundle, i giochi al D1 sono al quanto scadenti in termini quantitativi per non parlare del fatto che Zelda uscirà anche su WiiU quindi non vi è una esclusiva con la E maiuscola che merita di essere acquistata e giocata. Non ci resta che attendere questa estate per mettere le mani su Splatoon 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato