Recensione StarFox Zero Gameplay

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 09-05-2016 9:09 Aggiornato il: 15-02-2017 10:04

Fox è il suo team è tornato per una nuova avventura galattica su WiiU con Zero. Presentato allo scorso E3, è approdato nei negozi di recente sulla console casalinga di casa Kyoto, pronto per essere giocato e apprezzato dagli amatori attraverso il paddone, ed oggi siamo qui per condividere con voi la nostra Recensione.

starfox zero

Il ritorno del team Star Fox

Fox McCloud, figlio di Fox James (caduto in battaglia a causa di una imboscata per opera di un traditore), è accompagnato durante la sua avventura galattica da Peppy Hare, Falco e Slippy come in passato ma con una veste grafica di nuova generazione e un doppiaggio in lingua nostrana accurato. Tra una missione e l’altra spesso assisterete a battute scambiate tra i membri del team Star Fox attraverso lo speaker del GamePad, dandoci la sensazione di comunicare con loro via radio.

Zero non è altro che un reboot della serie in cui il giocatore si ritrova per la prima volta a fronteggiare la minaccia galattica, un titolo rivolto sia a coloro che sono cresciuti con il brand che ai nuovi che per la prima volta si catapultano in questa fantastica saga interstellare. Oltre una modalità storia composta da circa 20 missioni, è possibile imbattersi in un tutorial per apprendere tutto quello che c’è da sapere prima di addentrarsi nell’universo e una modalità Arcade che esclude i filmati dando priorità ai livelli.

Per la prima volta nella serie, grazie alla presenza del paddone su WiiU, viene introdotta la possibilità di giocare tramite 2 sistemi di controllo differenti, il primo rivolto a coloro che amano gli sparatutto in prima persona e indispensabile in alcune occasioni per agganciare al meglio i bersagli, il secondo invece per chi predilige lo stile vecchia scuola, una visuale esterna al velivolo che mostra l’AirWing in tutto il suo splendore, rendendo a volte difficile l’eliminazione dei bersagli. In qualsiasi momento è possibile scambiare le visuali tra televisore e paddone tramite la pressione dell’apposito tasto.

STAR_FOX_ZERO_3

Alla conquista della galassia

Come in passato, nonostante sia presente una modalità storia accurata, l’intero gioco è suddiviso in livelli, anche se Nintendo ha introdotto per la prima volta la possibilità di esplorare lo scenario in alcune sessioni, attraverso il volo libero mascherato da free roaming, sopratutto nelle scene in cui ci si ritrova a terra con un veicolo tutt’altro che volatile, dotato di tutta l’attrezzatura necessaria per eliminare i nemici e svolazzare di piattaforma in piattaforma.

Se durante il livello è possibile passare da una visuale all’altra, durante le boss fight si è costretti ad usare il volo libero, incrementando la difficoltà e quindi impossibilitando il giocatore dall’eseguire manovre precise e rapide, costringendovi a tenere lo sguardo fermo sul nemico tramite l’aggancio. La longevità del titolo si attesta sulle 5 ore scarse, a seconda della vostra bravura, non dando al giocatore nemmeno il tempo di apprendere le nuove meccaniche di gioco, ritrovandosi ben presto di fronte ai titoli di coda.

Una delle novità più apprezzate risiede indubbiamente nella presenza di 3 differenti mezzi di cui vi abbiamo accennato precedentemente, veicoli utilizzabili obbligatoriamente per superare alcune sessioni, tra questi vi sono il Walker, Gyrowing e il Landmaster. Per gli appassionati dei collezionisti e per coloro che desiderano incrementare la longevità del titolo, Nintendo ha introdotto 70 medaglie da scovare nei livelli in cui il volo libero la fa da padrone.

Esplosioni galattiche

Rispetto l’edizione mostrata allo scorso E3, casa Kyoto ha apportato numerose migliorie e non solo al comparto grafico tramite un sistema di illuminazione accurato, ma anche dal punto di vista del framerate, il quale è in grado di restare stabile per tutta la durata del titolo, nonostante le numerose esplosioni e nemici sullo schermo,ad una risoluzione video pari a 720P con 60 FPS fissi. Il nuovo sistema di controllo è stato studiato per soddisfare le esigenze dei giocatori che sono alla ricerca dell’innovazione, rendendo felici allo stesso tempo gli amanti del vecchia scuola.

Tramite lo Start in qualsiasi momento si accede ad una schermata da dove è possibile cambiare il tipo di controllo, passando dal movimento del velivolo in modalità accelerometro al classico stick analogico. Con i dorsali posteriori si effettuano acrobazie non solo belle da vedere ma anche utili per sfuggire agli attacchi nemici, mentre con i tasti azione oltre a sparare è possibile fare dietrofront tornando nuovamente sull’obiettivo, senza essere costretti a gare il giro lungo.

Inizialmente potrebbe risultare assai scomodo affrontare questa nuova avventura galattica targata Star Fox utilizzando il paddone, ma missione dopo missione riuscirete a padroneggiarlo, passando da una visuale in prima persona a quella in terza velocemente e in base alla situazione in cui vi trovate.

4.0

Con Zero si torna alle origini ma con una veste grafica moderna, un capolavoro che solo Nintendo in collaborazione con i ragazzi di Platinum Games è in grado di offrire a tutti gli appassionati della celebre saga. L'introduzione di un gameplay inedito con delle variazioni oltre una varietà di missioni non indifferenti, portata una ventata di aria fresca nel brand.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato