Recensione Plants vs Zombies: Garden Warfare 2 GAMEPLAY

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 29-02-2016 10:25 Aggiornato il: 15-02-2017 10:04

Oggi vi porteremo nuovamente nel fantastico e divertentissimo universo di Plants VS Zombies con il sequel di Garden Warfare, ricco di contenuti aggiuntivi e con una modalità Storia da sbellicarsi dalle risate.

plants_vs_zombies_garden_warfare_2_new_thumb800

L’arancia, la pannocchia e la fata dei fiori

Se pensavate che Garden Warfare avesse giocato tutto le sue carte, ci dispiace deludervi ma con il sequel EA è stata in grado di proporre una quantità industriale di contenuti aggiuntivi come la modalità storia, nuove classi e molto altro ancora, per la gioia di coloro che hanno amato il precedente capitolo. La più grande novità riguarda la presenza di una sorta di Hub suddiviso in due parti, dove è possibile cambiare personaggio, completare una serie di missioni e richieste varie, personalizzare l’arsenale e chi più ne ha più ne metta.

La modalità storia è stata pensata sia per permettere ai nuovi giocatori di entrare nel mondo di Garden Warfare che per provare personalmente le abilità dei nuovi personaggi introdotti tra cui la pannocchia, l’arancia e molti altri. In realtà la storia è mascherata da tutorial esteso che allunga di qualche ora la longevità che il gioco offre con le modalità multiplayer competitive.

maxresdefault

Quando il divertimento non ha fine

La vera e propria novità non risiede nella storia ma nel multiplayer online, il quale si arricchisce con nuove modalità differenti da quelle viste in passato, oltre i classici death match a squadre e la modalità Tombe e Giardini, giocabile questa volta anche nei panni degli zombie, arrivano attacco e difesa, minigiochi per entrambe le fazioni e modalità che vi porteranno via oltre i 20 minuti per una singola sessione.

Nonostante Plants VS Zombies 2 proponga un comparto giocatore singolo, è nuovamente incentrato in buona parte sul multiplayer, rendendo il titolo un quasi always online, dove una connessione internet è necessaria anche per giocare in singolo, invitare amici nell’hub per affrontare sfide o sessioni multiplayer e addirittura giocare in split screen tramite il multiplayer locale.

La nostra sessione è avvenuta sull’edizione PC del gioco, grazie alla presenza di server europei stabili e privi di lag o disconnessioni, rendendo piacevole l’esperienza di gioco online anche con la presenza di numerosi giocatori provenienti da varie nazionalità.

piante vs zombie 2

Il piacere della personalizzazione

Il fattore principale che ha reso unico, celebre e divertente Garden Warfare, risiede nella personalizzazione che torna per soddisfare coloro che amano sfoggiare il proprio personaggio preferito nel campo da battaglia, con un look unico e personale. Numerosi sono i contenuti da sbloccare tramite le figurine acquistabili con la valuta in gioco, con la possibilità di importare le personalizzazioni ottenute in passato.

Ogni personaggio dispone di una barra dell’esperienza e può essere livellato come accadeva in passato ma con delle grandi novità, non essendo più legati a degli obiettivi. Vasto è l’arsenale a disposizione con la possibilità tramite l’apposita location presente nell’hub, non solo di cambiare personaggio ma anche di renderlo personale tramite le modifiche estetiche che è possibile attuare ad ogni singola parte dello stesso.

L’erba del vicino è sempre più verde

Se il comparto grafico del precedente capitolo vi ha conquistato, poichè abituati al classico piante contro zombie, Garden Warfare 2 riuscirà a far brillare i vostri occhi sia per una modellazione poligonale più accurata con delle animazioni più fluide che per un gameplay frenetico quel tanto che basta da non avere nemmeno il tempo di grattarsi le foglie.

Esplosioni, potenziamenti ed ogni altro elemento è stato realizzato nel minimo dettaglio per tenere i giocatori legati allo schermo per intere giornate, evitando sbadigli o altre noie con caricamenti ridotti all’essenziale. La ricerca più rapida delle partite o degli avversari permette ai giocatori una volta selezionata una delle modalità multiplayer, di entrare in poco tempo nel vivo dell’azione.

Conclusioni e Impressioni

Garden Warfare 2 è stato in grado di destare il mio interesse fin da subito, sia per aver totalmente consumato il precedente capitolo che per le numerose novità proposte dalla software house, tra personaggi, scenari, modalità e personalizzazioni. Un titolo che merita l’acquisto sotto ogni punto di vista, l’ideale per coloro che amano confrontarsi con gli altri giocatori e che sono alla ricerca di un titolo che non sia cosi facilmente cestinabile anche dopo 10 ore di gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato