[Recensione] I’Am Alive

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 08-03-2012 8:06 Aggiornato il: 08-03-2012 8:10

Un disastro naturale, un sopravvissuto, una famiglia da ritrovare, non è un film, non è una serie televisiva, è I’Am Alive, il nuovo capolavoro di casa Ubisoft finalmente approdato sul servizio XBLA.

I’Am Alive, vi farà vestire i panni di un sopravvissuto ad un disastro naturale che ha come unisco scopo quello di ritrovare la sua famiglia scomparsa. Il gioco è ambientato in una cittadina colpita continuamente da violenti e distruttivi terremoti, la maggior parte degli abitanti ha evacuato la città lasciandosi dietro di se, morte e distruzione. Nel corso della vostra avventura incontrerete sia delle vittime da aiutare che dei nemici da affrontare.

Questione di sopravvivenza

In I’Am Alive vi sono 2 tipologie di nemici, quelli armati di pistola o coltello che vi minacceranno e successivamente attaccheranno, e dei nemici che vi punteranno l’arma contro, invitandovi ad andare via dal loro territorio, questi ultimi apriranno il fuoco solo se vi avvicinerete troppo alla loro posizione. Spetta solo a voi decidere chi eliminare e in che modo. Una delle caratteristiche molto interessanti è l’intelligenza artificiale ben curata, infatti i nemici a differenza di molti altri giochi non sanno se la vostra pistola e scarica percui se hanno un coltello si arrenderanno ma se si accorgeranno che non avete munizioni non esiteranno ad attaccarvi senza pietà.

Nel gioco vi sono 2 tipi di armi, un macete e una pistola. La pistola avrà pochi colpi a disposizione, per cui usateli saggiamente, potrebbero tornarvi utili per uscire da una brutta situazione. Se i nemici sono armati di macete, basterà soltanto puntargli contro la pistola anche scarica per farli arrendere, successivamente premere il tasto azione e il gioco è fatto, quando non è necessario non sprecate munizioni.

Sopravvissuti

Nel corso dell’avventura incontrerete diversi sopravvissuti al disastro per un totale di 20. Alcuni di essi vi chiederanno un medipack, altri un inalatore e cosi via dicendo, spetta solo a voi decidere se aiutarli e ricevere una vita se cosi possiamo definirla o utilizzare gli oggetti per voi stessi, egoisti o altruisti?

Vita da gatti

A differenza di molti altri giochi, in I’Am Alive, avrete delle vite a disposizione, se portate il contatore delle vite a zero, dovrete iniziare il gioco dall’ultimo checkpoint raggiunto. Per morire è sufficiente qualche colpo inferto dai nemici, una brutta caduta o pochi minuti trascorsi a respirare polvere. Come fare per incrementare il contatore? Vi sono 2 modi, o aiutate i superstiti o esplorare bene ogni ambientazione.

Provviste per l’inverno

Sìete a corto di energia o di stamina? Nessun timore, esplorate il paesaggio che vi circonda per trovare lattine di coca, bottiglie d’acqua, medipack, cibo e quanto altro ancora che vi torneranno molto utili sia per curarvi che per aiutare i superstiti.

Stanchezza o calo di zuccheri?

In I’Am Alive arrampicarsi, correre e cosi via dicendo stanca il personaggio come nella realtà, sulla parte superiore dello schermo vi sono 2 barre, una di colore bianco che indica la stamina e una secondaria di colore rosso che indica la vita. Non appena la barra bianca sarà esaurita apparirà un cerchio sullo schermo che diminuirà sempre di più fino ad esaurire anche la vita. Raccogliere le provviste potrebbe salvarvi la vita in alcune situazioni.

Conclusione 

I’Am Alive metterà a dura prova il vostro spirito di sopravvivenza, vi immergerà completamente nell’universo di gioco grazie alla fantastica ambientazione e alla possibilità di compiere delle scelte, aiutare i sopravvissuti o tenere gli oggetti per se? Eliminare chi vi minaccia o risparmiarli la vita? Spetta a voi deciderlo!

Voti :

Gameplay : 8.5
Sonoro : 7
Grafica : 8.5
Longevità : 8

Voto finale : 8

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato