[Recensione] Castle Crashers Remastered

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 12-09-2015 8:46

The Behemoth porta il celebre e meraviglioso Castle Crashers su console di nuova generazione, ed oggi siamo qui per condividere con voi la nostra recensione.

castle crasher

Castle Crashers: Cavalieri e Damigelle

In Castle Crashers vestiamo i panni inizialmente di 5 differenti cavalieri (una new entry per la versione nextgen), con la possibilità di sbloccare numerosi altri personaggi completando la modalità storia o compiendo determinate azioni in specifici stage. Come in ogni RPG che si rispetti è possibile salire di livello con il proprio cavaliere, ricevendo punti esperienza da spendere per il potenziamento dell’energia, forza, mana ed altre caratteristiche.

Numerosi sono gli stage da superare e boss da sconfiggere cosi come le armi da sbloccare nel corso dell’avventura, equipaggiamento che può essere modificato e selezionato recandosi dal fabbro, presente sull’enorme mappa di gioco che si rivelerà man mano che proseguiremo con l’avventura, per un’ottima longevità considerando che saremo costretti a completare il gioco decine e decine di volte per sbloccare tutto. Ogni cavaliere ha una storia a se il che significa che ci ritroveremo a iniziare nuovamente il gioco quando selezioneremo un differente personaggio.

castle crasher

I cavalieri dell’apocalisse

I cavalieri non solo si differenziano tra di loro in colore ma anche in abilità, da una palla di fuoco ad una scia velenosa, magie che potranno essere potenziate e migliorate con i punti esperienza ottenuti sconfiggendo i nemici. Non mancano all’appello tesori e monete che serviranno per fare degli acquisti dal fabbro, motivando il giocatore a esplorare l’intero stage alla ricerca di pietre preziose e ricchezze utili allo scopo.

La chiave del successo risiede nella modalità co-operativa a 4 giocatori sia locale che online, portando nelle case dei videogiocatori un divertimento assicurato. Affrontare la modalità storia con amici potenziati al massimo livello vi porterà a ritrovarvi al boss finale in men che non si dica,ciò rende il titolo meno divertente possibile con un livello di sfida che cala drasticamente, per cui è consigliabile almeno le prime volte affrontare in singolo la storia.

castle crasher boss

Dal comparto grafico realizzato in cell shading con animazioni che vi faranno sbellicare dalle risate, ad una colonna sonora da pelle d’oca e che si sposa alla perfezione con le ambientazioni che i ragazzi di The Behemoth hanno realizzato nel minimo dettaglio.

Party medioevale: Scazzottate tra cavalieri

Castle Crashers non include solo una campagna molto lunga da completare con una storia, boss da sconfiggere e segreti da svelare ma anche modalità multiplayer competitive di cui una totalmente inedita rispetto all’edizione del gioco uscita diversi anni fa su console oldgen.

Arene nelle quali è possibile sfidare gli altri giocatori senza esclusione di colpi, modalità folle per mettere a dura prova le proprie abilità,saltare in giro per il livello evitando i nemici ed altro ancora. 60 FPS, una valanga di armi e personaggi da sbloccare, uno dei giochi più completi e ricchi di sempre che vi terrà incollati al televisore per diverse giornate.

Impressioni e Conclusioni

Ho praticamente consumato Castle Crashers quando usci su Xbox360 molti anni fa e non mi sono di certo lasciato sfuggire la versione XBOX ONE la quale presenta notevoli miglioramenti e novità. Un gioco da acquistare ad occhi chiusi se siete appassionati del genere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato