NARCOSIS: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 15-07-2018 9:40

Dopo il debutto su PC STEAM e Xbox One lo scorso anno, NARCOSIS arriva anche su PS4 ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione, su gentile concessione Honor Code.

NARCOSIS Recensione

Narcosis ci porta nelle profondità dell’Oceano Pacifico, dove è situata una base per l’estrazione di metano ghiacciato. La base ospita 20 esperti tra scienziati e ingegneri, ma qualcosa non va come dovrebbe e l’equipaggio scompare in circostanze misteriose.

Nei panni di uno specialista veniamo inviati nelle oscurità più profonde dell’Oceano Pacifico,ritrovandoci di fronte una base popolata da creature di ogni tipo, dove la natura ha preso il sopravvento sulla struttura, danneggiandola in maniera irreparabile.

Dotati di una bombola di ossigeno limitata, dovremo esplorare la base alla ricerca dei nostri colleghi, raccogliendo di tanto in tanto delle ricariche per l’ossigeno.

Le meccaniche di gioco di Narcosis ruotano attorno alla sopravvivenza, in un luogo spettrale e abbandonato, situato negli angoli più tenebrosi dell’oceano, chiamati a recuperare risorse preziose per sopravvivere.

Attraverso i razzi segnalatori è possibile sia illuminare i luoghi più oscuri, che attirare le minacce a se per intraprendere un combattimento in zone più accessibili, o semplicemente allontanarle dal nostro obiettivo.

A condire il gameplay oltre le fasi esplorative ed i combattimenti troviamo momenti nei quali dovremo utilizzare i propulsori della tuta per spostarci da un luogo all’altro, raggiungere zone normalmente inaccessibili e risolvere vari enigmi ambientali.

Non mancano all’appello note da raccogliere e messaggi audio lasciati da chi è riuscito a sopravvivere agli orrori che hanno invaso la base, messaggi che nel corso dell’avventura ci forniranno maggiori dettagli sui personaggi e sugli strani eventi che hanno colpito la base marina.

Grazie al supporto VR offerto dai visori di nuova generazione per la realtà virtuale, Narcosis propone un’esperienza di gioco terrificante e immersiva senza precedenti, dandoci realmente la sensazione di trovarci nei meandri più oscuri dell’oceano. 

Il tutto viene gestito da una camera in prima persona, il quale ci consente di tenere sotto controllo sia l’indicatore dell’ossigeno che la barra vitale, oltre ad avere una prospettiva più chiara di ciò che ci circonda.

Ottima la modellazione poligonale sia degli scenari che dei personaggi e creature incontrate, con un’eccelsa gestione del sistema di illuminazione, conferendo ai vari ambienti un’aspetto spettrale.

E se il comparto grafico e il supporto VR permettono al giocatore di immergersi appieno nella terrificante storia, l’audio non è da meno, con effetti sonori che si sposano alla perfezione con i singoli eventi.

Narcosis è un horror game acquatico senza pretese, con una storia solida e convincente, ed un comparto grafico di tutto rispetto, nonostante il team si sia affidato ad Unity per la realizzazione piuttosto che all‘Unreal Engine 4.

Purtroppo però dove la storia e il comparto grafico la fanno da padrone, non possiamo dire lo stesso per un gameplay monotono e alla lunga ripetitivo, dove per l’intera durata ci ritroveremo ad esplorare gli scenari, raccogliendo note e ricariche per l’ossigeno, imbattendoci di tanto in tanto in strani fenomeni e creature pericolose.

NARCOSIS Gameplay Trailer

  • 8.5/10
    Grafica - 8.5/10
  • 7/10
    Gameplay - 7/10
  • 7.7/10
    Sonoro - 7.7/10
  • 7.5/10
    Longevità - 7.5/10
  • 8/10
    Storia - 8/10
7.7/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato