Marvel’s Avengers: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 07-09-2020 9:20 Aggiornato il: 11-11-2020 9:21

Dopo Marvel’s Spider-Man è il turno di Marvel’s Avengers, nonostante sia sviluppato da studi differenti e disponibile multipiattaforma invece che esclusiva. Lanciato pochi giorni fa per tutti e una settimana fa circa per chi ha prenotato il gioco, quest’oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione, dopo aver trascorso diverse e intense giornate con la versione PS4.

Eidos Montrèal con la collaborazione di altri studi e su distribuzione Square-Enix porta sul mercato un gioco incentrato sugli Avengers, il quale vede attualmente come protagonisti Captain America, Vedova Nera, Iron-Man, Thor, Hulk e la nuova arrivata Kamala, quest’ultima dotata di superpoteri simili al Mr Fantastic dei Fantastici 4.

Il gioco è disponibile su PC, PS4, Xbox One e Google Stadia,da Novembre arriverà anche su PS5 e Xbox Series X. Bando alle ciance, a seguire dunque le nostre impressioni.

Marvel’s Avengers Recensione

Marvel’s Avengers è un gioco d’avventura con componenti ruolistiche, il quale per certi versi abbraccia anche le meccaniche dei giochi come servizio, per via della presenza delle microtransazioni oltre che del supporto duraturo nel tempo. Il gioco offre una modalità Storia ricca di missioni da portare a termine e scenari da esplorare, missioni speciali per ciascun eroe, secondarie e sfide di ogni sorta.

Partiamo subito con la modalità Storia, la quale pur essendo incentrata su tutti gli Avengers, pone maggiore enfasi sulla nuova arrivata, la quale verrà usata per la maggior parte del tempo. La Campagna si suddivide in missioni in successione, ambientate in grandi scenari liberamente esplorabili, dove il free roaming la fa da padrone, ed Hub, presso i quali è possibile accettare nuovi incarichi, commerciare, aprire forzieri contenenti materiali e fumetti o interagire con cose e personaggi.

Come anticipato le missioni sono ambientate in scenari abbastanza grandi da esplorare, con le dovute limitazioni naturalmente, ma che possono essere spulciati da cima a fondo, in cerca di forzieri, nemici da sconfiggere, fumetti e collezionabili vari, oltre che sfide secondarie che arricchiscono la missione in corso. Inizierete con Kamala e sbloccherete nel corso del gioco i vari supereroi, con la possibilità di selezionarli nelle missioni, affrontando quest’ultime in singolo, co-op online o con personggi controllati dal computer.

Dunque la Storia è giocabile in co-operativa? La risposta è NI, in quanto alcune missioni lo sono, in altre invece dovrete cavarvela da soli. Le missioni seppur diversificate tra loro spesso hanno i medesimi obiettivi da portare a termine, dalla distruzione di avamposti all’eliminazione di bersagli o controllo di zone, come avviene solitamente nella modalità Re della Collina nei giochi multiplayer competitivi. Oltre le missioni Storia potrete accedere ad una lunga serie di sfide giornaliere e settimanali di vario tipo, utili per ottenere non solo esperienza per livellare ma anche equipaggiamenti vari.

Eliminando i nemici si accumula esperienza con la quale si livella il personaggio, ricevendo poi dei punti da spendere per lo sblocco di abilità. In Marvel’s Avengers, contrariamente a quanto accade con i giochi di ruolo, gli oggetti estetici non donano potenziamenti, bonus o migliorie di alcun tipo, in quanto per usufruire di questo vi sono gli equipaggiamenti che a occhio nudo sono invisibili. Dunque equipaggiamenti e cosmetici sono due cose ben differenti. Nel corso del gioco potrete accumulare monete da spendere per acquistare nuovi equipaggiamenti e skin, oppure ottenerli sbloccandoli gradualmente.

Come accade nei giochi come servizio sono presenti le microtransazioni, le quali richiedono denaro reale per l’acquisto di pacchetti di monete da usare nel negozio, dove potete acquistare oggetti per la personalizzazione dei personaggi. Ogni supereroe ha il suo Pass composto da 40 livelli, con altrettante ricompense, ottenibili livellando gratuitamente o sbloccabili fin da subito spendendo le monete, cosa ben differente dai Pass dei personaggi in arrivo nei prossimi mesi, i quali avranno un costo di 10 euro ciascuno, nonostante il personaggio e le rispettive missioni siano gratuiti.

Tramite l’HUB nella Campagna potrete accedere a vari commercianti, presso i quali acquistare equipaggiamenti, skin, bonus vari ed altro ancora. La Storia ha una durata complessiva di 10-15 ore, la quale naturalmente si estende a seconda del vostro tipo di gioco, se vi dedicherete o meno all’esplorazione di ogni scenario oltre che al portare a termine le varie attività secondarie. Le missioni alternative sono all’incirca le stesse, suddivise in 5 gruppi circa, con obiettivi che si ripetono all’infinito e ambientate in scenari chiusi, pensate per permettere ai giocatori di livellare e sbloccare nuove ricompense.

In qualsiasi momento potrete cambiare equipaggiamenti, distruggere quelli obsoleti per recuperare materiali e potenziare quelli in uso, sbloccare nuovi capi d’abbigliamento e cambiarli al volo anche in missione, consultare i fumetti raccolti, le Sfide per ciascun supereroe e sbloccare i livelli del Pass. In Marvel’s Avengers c’è davvero molto da fare, trascorrete svariate ore in compagnia solo della Storia. Non mancano naturalmente all’appello Boss da sconfiggere durante la Campagna e ondate di nemici quasi foste in un MUSOU. Ogni supereroe vanta differenti abilità e combo da utilizzare, con uno stile di combattimento unico, ad eccezione di Kamala che un pò ricorda Hulk.

Oltre le combo e abilità classiche avrete a disposizione di 3 super poteri da usare una volta caricati, poteri devastanti e in grado di eliminare decine di nemici per volta, ma che richiedono un tempo non indifferente per il ripristino. Le missioni non sono solo un combatti e apri forzieri, ma ci sono anche sezioni all’Uncharted o Tomb Raider, dove dovrete scalare delle pareti, saltare di piattaforma in piattaforma, usare dei tubi come appigli per avanzare e cosi via dicendo.

Giocare in co-operativa che sia con compagni di squadra gestiti dal computer o altri giocatori, non causerà il gameover alla vostra morte, ma gli altri personaggi avranno un certo tempo per rialzarvi, dopo di che passerete in modalità Spettatore e dovrete attendere la fine dello scontro per tornare in partita, come avviene in Halo, Destiny, Anthem e molti altri titoli. Avrete dunque da tenere sotto controllo non solo la barra vitale del personaggio ma anche quella delle combo. In qualsiasi momento premendo l’apposito tasto vedrete comparire degli indicatori pronti a mettere in risalto l’obiettivo da raggiungere e quelli con i quali potrete interagire, attraverso un bagliore.

Perdersi in Marvel’s Avengers è inevitabile, vista la grandezza degli scenari aperti, i quali però non sono carichi di collezionabili e forzieri come vi sareste aspettati da un free roaming, dunque il più delle volte sono dispersivi e nulla più. I nemici non mancano mai, lo stesso vige per gli elementi distruttibili per ottenere esperienza. La progressione è individuale per ciascun supereroe, dovrete utilizzarli per livellarli e sbloccare le proprie abilità, equipaggiamenti e personalizzazioni, dunque se volete completarli e potenziarli tutti al meglio, dovrete giocare molto tempo.

Nonostante sia possibile scegliere il livello di difficoltà complessivo, per ciascuna missione potete modificarlo, al fine di ricevere ricompense minori o maggiori, incrementando però l’aggressività, difesa e forza dei nemici. La difficoltà varia a seconda del vostro livello e quello richiesto per il completamento della missione, ciò dunque vi porterà spesso a intraprendere delle secondarie prima di tornare sulla storia principale, anche se a difficoltà FACILE potete completare la Storia dedicandovi solo alle principali.

Sul fronte tecnico il titolo presenta non poche problematiche, dai cali di frame rate in alcune cutscene a bug e glitch esilaranti, lunghi tempi di caricamento e una ripetitività inevitabile. Indossando una particolare Skin con Captain America assisterete alla deformazione del suo volto, da sbellicarsi dalle risate, in una missione potrete attraversare una parete senza romperla, ciò vi porterà a restare bloccati e non poter proseguire fino a quando non tornerete indietro e distruggerete il muro.

Morire in gioco vi porterà ad attendere a volte addirittura un minuto, senza contare la scomparsa del doppiaggio in alcune scene o il cambio di lingua. Insomma sul fronte tecnico c’è da risolvere diverse problematiche, il che la dice lunga sul lavoro dei tester. Da elogiare ad ogni modo sia il doppiaggio dei personaggi che la colonna sonora, la quale sembra uscita da un lungometraggio cinematografico.

Nel complesso Marvel’s Avengers è un capolavoro che merita la vostra attenzione, problemi a parte, in grado di intrattenervi a lungo grazie alla generosa mole di contenuti e supporto in arrivo nei prossimi mesi.

Acquista Marvel’s Avengers su DLCompare.it al miglior prezzo disponibile!

Marvel’s Avengers Gameplay Trailer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato