Little Nightmares: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 29-04-2017 7:43 Aggiornato il: 01-05-2017 16:04

Che Aprile sia stato il mese con più uscite fino ad ora non vi sono dubbi, e a partire da oggi condivideremo con voi ogni giorno per 2 settimane circa, nuove Recensioni partendo dal mini capolavoro di casa Bandai Namco ispirato a titoli come Limbo e Inside, stiamo naturalmente parlando di Little Nightmares.

Little Nightmares ci fa vestire i panni di una bimba che si risveglia nella prigione di una struttura galleggiante popolata da mostri di ogni tipo. L’obiettivo del gioco è di scalare i piani della struttura per fuggire dalla stessa in un totale di 5 capitoli, i quali portano la longevità del titolo sulle 2 ore scarse e che giustificano allo stesso tempo il costo ridotto di questo mini e originale capolavoro.

Durante l’esplorazione delle varie location che compongono la nuova avventura targata Bandai Namco, ci ritroveremo non solo a risolvere enigmi banali e che richiederanno precisione e velocità, ma anche a salvare piccole e strane creature intrappolate, le quali ci aiuteranno nel corso del gioco distraendo le mostruosità delle fauci, consentendoci di proseguire il viaggio.

Nessuna arma a disposizione e come accade in numerosi survival horror, l’unico modo per sopravvivere ai nemici presenti nell’area, è di nascondersi e muoversi furtivamente passando sotto la mobilia, all’interno delle grate o sulle travi del soffitto. Ogni area è abitata da uno o più nemici che cercheranno in tutti i modi di ostacolare la nostra avanzata. Little Nightmares è la dimostrazione di come anche un platform sia in grado di tenere il giocatore in tensione per tutta la sua durata. 

In ogni area oltre ai classici collezionabili vi sono dei checkpoint che è possibile attivare utilizzando l ‘accendino in dotazione, il quale tornerà più volte utile nel corso dell’avventura per fare luce in una zona o nei condotti. Liberando le strane creature dal cappello a punta, avremo un vantaggio diversivo durante l’esplorazione o per raggiungere zone localizzate in prossimità di un boss. Ogni singolo rumore desta l’attenzione dei nemici, i quali inizieranno a girovagare per lo scenario, ispezionando la mobilia ed ogni possibile luogo utile per nascondersi dalla loro presenza.

A causa della velocità,aggressività e percezione dei nemici, spesso ci ritroveremo a correre per non essere acciuffati sperando di imbattersi in un qualsiasi nascondiglio che sia in grado di proteggerci, e non potendo contare su delle armi la nostra unica via di salvezza è la fuga. Gli enigmi proposti non sono particolarmente complessi e si limitano dalla ricerca di una chiave per aprire la serratura di una porta all’attivazione di un’ascensore, il tutto senza una mappa, radar o una qualsiasi altra indicazione, portandoci il più delle volte a girovagare per lo scenario cercando di capire cosa fare. 

Tramite il menù principale del gioco è possibile affrontare nuovamente ogni singola area alla ricerca di collezionabili e creature da salvare o semplicemente per puro divertimento. Little Nightmares è uno di quei pochi giochi da completare tutto d’un fiato, sia per la sua brevissima longevità che per il coinvolgimento offerto. 

Little Nightmares GAMEPLAY TRAILER

4.0

Una nuova IP che merita tutta la vostra attenzione, nonostante la longevità lasci molto a desiderare, nel complesso Bandai Namco è riuscita ancora una volta a stupire i videogiocatori proponendo un titolo originale ed accattivante, suggestivo e spaventoso quel tanto che basta da tenere il giocatore in tensione per l'intera avventura.

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato