Last Day of June: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 04-09-2017 8:29 Aggiornato il: 06-09-2017 12:17

Dopo Murasaki Baby, arriva un nuovo capolavoro targato Ovosonico, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione di Last Day of June, la dimostrazione di come un’esperienza videoludica possa realmente lasciare un segno indelebile nel cuore dei videogiocatori.

Amore oltre il tempo

Last Day of June come suggerisce il nome stesso del titolo, narra la storia degli ultimi istanti di vita di June, lasciando al giocatore il controllo di un marito sofferente e costretto alla sedia a rotelle dopo un’incidente autostradale, in grado di viaggiare nel tempo nei panni di differenti personaggi, allo scopo di salvare la vita della moglie. 

Ogni azione porta una conseguenza, nel corso della breve ma coinvolgente avventura, ci ritroveremo più e più volte a tornare sui nostri passi per tentare approcci differenti, cercando di capire quale siano le decisioni migliori per evitare il catastrofico e spiacevole evento.

Ogni personaggio ha caratteristiche uniche, dal bimbo in cerca di un compagno con il quale giocare al cacciatore, armato di fucile ed accompagnato dal suo fedele cane. L’incidente stradale che ha reso invalido il protagonista, uccidendo sua moglie, è causato da eventi legati ai singoli personaggi presenti nel titolo, portandoci per tutta la durata dello stesso a tornare spesso indietro nel tempo, nel tentativo di imparare dagli errori commessi al fine di trovare una soluzione che permetta a June di sopravvivere.

Dopo una breve introduzione, nella quale possiamo famigliarizzare con i pochi controlli di gioco, ci ritroveremo nei panni del marito a vagare per un cortile triste e tetro, alla ricerca dei ricordi legati agli eventi della coppia e ai dipinti dei quadri raffiguranti i personaggi, con i quali interagire per tornare indietro nel tempo, prendendo il controllo degli stessi.

Portate a termine le azioni, ci ritroveremo di fronte il filmato conclusivo del capitolo svolto, dandoci la possibilità di vedere il risultato delle azioni commesse. Nel corso del racconto, non manca all’appello la presenza di 20 collezionabili da raccogliere raffiguranti i singoli protagonisti, dandoci la possibilità in un secondo momento di rivedere i ricordi degli stessi tramite delle fotografie.

E se la storia strappalacrime è in grado di turbare il videogiocatore, coinvolgendolo per tutta la sua durata, nel tentativo di raggiungere al più presto il filmato conclusivo dell’avventura, il comparto grafico non è da meno, in grado di deliziarci fin dai primi istanti, con tratti che sembrano usciti dai quadri del celebre Van Gogh. 

La longevità di Last Day of June si attesta sulle poche ore di gioco, il tempo necessario per raccontare una storia incredibile a dimostrazione di come un’esperienza videoludica sia in grado di emozionare il videogiocatore.

Il tutto viene accompagnato da una colonna sonora che si sposa alla perfezione con i singoli eventi presenti nel titolo. La totale assenza di un doppiaggio, sostituito da espressioni incomprensibili, non permettono al videgiocatore di distogliere l’attenzione dalla trama stessa. 

Last Day of June GAMEPLAY TRAILER

8.4

Last Day of June è un capolavoro di infinita bellezza, un titolo che merita di essere giocato fino alla sua conclusione, un racconto narrativo più che un'esperienza videoludica, in grado di turbare mente e cuore del videogiocatore.

Grafica
9.0
90%
Gameplay
8.0
80%
Sonoro
8.5
85%
Longevità
7.0
70%
Trama
9.5
95%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato