Cybarian: The Time Travelling Warrior – Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 24-11-2018 9:42

In un periodo di grandi uscite come Red Dead Redemption 2Spyro Reignited Trilogy Hitman 2 (giusto per citarne qualcuno) sviluppatori di piccolo calibro come Ritual Games (autore di Laser League) lancia su Steam il suo Cybarian: The Time Travelling Warrior, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione.

Cybarian: The Time Travelling Warrior Recensione

Cybarian è la dimostrazione di come nel 2018 i giochi in pixelart siano ancora in grado di attirare i giocatori veterani, prendendo una piccola ma importante fetta del mercato videoludico. Nel gioco vestiamo i panni di una sorta di Highlander, in grado di viaggiare nel tempo allo scopo di eliminare i cattivi nelle varie epoche con il suo spadone.

Nessuna potente magia, equipaggiamento particolare o armi all’avanguardia, nel corso dell’avventura ci ritroveremo a superare i vari livelli a scorrimento orizzontale, trucidando ogni nemico capiti a tiro a colpo di spada.

Il gioco inizia con una breve introduzione, come avveniva con i giochi degli anni 80-90, la quale ci racconta a grandi linee la storia di Cybarian prima di catapultarci nel menu principale del gioco, da dove è possibile avviare la partita o accedere alle impostazioni, dove consultare i controlli, settare l’audio o attivare e disattivare il filtro TV. 

Cybarian permette di giocare sia con il filtro da cabinato che con immagine pulita, quest’ultima Hdizzata nonostante il comparto grafico risulti sempre in pixelart, per gli appassionati del genere, a dimostrazione di come è il gameplay a fare il gioco e non la grafica.

Nessun tutorial pronto ad illustrarci tutto quello che c’è da sapere, il gioco inizia nell’era moderna, dove dovremo farci strada eliminando i nemici e distruggendo le casse, raccogliendo monete che ci torneranno utili per ripristinare la barra energetica tramite l’apposita macchinetta.

Nessun checkpoint pronto a farci riprendere la partita dall’ultimo punto raggiunto, morire in Cybarian ci porterà a ricominciare l’intero livello, obbligandoci a studiare i movimenti dei nemici prima di catapultarci contro gli stessi.

Non mancano all’appello boss da sconfiggere per ogni epoca, i quali metteranno a dura prova le abilità del giocatore. Disseminati per i livelli vi sono trappole mortali di ogni tipo, dai laser agli spuntoni, pronti ad azzerare la barra vitale in men che non si dica.

Ad accompagnare il comparto grafico in pixelart vi è colonna sonora orecchiabile e ritmica seppure ripetitiva con naturalmente la totale assenza del doppiaggio in favore dei sottotitoli in lingua inglese. 

Avendo pochi cuori a disposizione ma una spada in grado di recare non pochi danni, l’osticità e frustrazione del gameplay viene in un certo qual modo bilanciata, proponendo un titolo impegnativo quel tanto che basta da tenere gli occhi puntati su di esso per l’intera durata.

Cybarian: The Time Travelling Warrior Gameplay Trailer

  • 3/10
    Grafica - 3/10
  • 5.5/10
    Gameplay - 5.5/10
  • 6/10
    Sonoro - 6/10
  • 4/10
    Trama - 4/10
  • 6.8/10
    Longevità - 6.8/10
5.1/10

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Tester, Recensore, Blogger ,Youtuber e Streamer, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento Videoludico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato