Calico: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 02-01-2021 8:38 Aggiornato il: 02-01-2021 9:32

Il 2021 è arrivato, vogliamo iniziare questo nuovo anno con la Recensione di Calico, un Indie giunto il 15 Dicembre 2020 su PC e Console.

Calico Recensione

Il 2021 ci riserverà grandi sorprese questo è certo, non solo da parte dei Tripla A ma anche degli Indie. Riteniamo che sia doveroso dedicare tempo e spazio a quest’ultima categoria di giochi, in quanto il più delle volte vi sono delle vere e proprie perle, o comunque titoli così originali privi di logica da poter tornare utili nel caso in cui vogliate fare una rubrica di giochi no sense sul vostro canale Youtube o Twitch.

Con questa premessa oggi come anticipato vi parleremo di Calico, un Indie ben lontano dall’essere un capolavoro, ma non completamente da cestinare, la sua originalità ha destato il nostro interesse. In Calico vestite i panni di una protagonista personalizzabile tramite l’apposito editor iniziale, con la possibilità di scegliere il colore della pelle, il vestiario ed altri pochi elementi. Lo scopo del gioco è quello di prendersi cura di una caffetteria abbandonata da tempo, sull’isola dei gatti.

La località dove si svolge l’avventura è popolata da gatti di ogni sorta, da quelli casalinghi e quindi da compagnia, con i quali è possibile intrattenersi a giocare, a quelli così grandi da essere addirittura cavalcabili come fossero dei cavalli. Gatti, gatti e ancora gatti sempre e dovunque, a dimostrazione di come gli autori di Calico siano davvero appassionati dei felini a 4 zampe.

Nel corso dell’avventura dovrete e potrete esplorare località con biomi differenti, farete la conoscenza di vari personaggi con i quali dialogare, sbloccherete nuovi oggetti per personalizzare e arredare la vostra caffetteria, otterrete monete per fare acquisti e naturalmente vi imbatterete in animali di ogni sorta. Non vi sono bici, auto o altri veicoli per spostarsi nel mondo di gioco, l’unico mezzo di trasporto, funivia a parte, sono proprio i gatti.

Cavalcando i gattoni potrete spostarvi rapidamente, non solo sulla terra ferma ma anche nei ruscelli, ebbene si, in Calico i gatti non odiano l’acqua. Si tratta di un Indie in cui non vi è una vera e propria fine, i giorni passano sul calendario, il tempo scorre, e la caffetteria è in continua espansione. Calico propone meccaniche sia di un Simulatore che di un Gestionale, con la possibilità di vedere in anteprima ciascuna mobilia prima di posizionarla nell’edificio.

I mobili sono suddivisi per categorie, e vi anticipiamo che non è presente la lingua italiana, ciò non è un male considerando che il Gameplay è così intuitivo che non ne avrete necessariamente bisogno. I dialoghi non sono poi così numerosi, anche perchè trascorrerete buona parte del tempo a cavalcare gattoni verso nuovi orizzonti.

Il tutto realizzato con uno stile grafico in cel-shading, il quale appare fin da subito semplice ed originale, giocoso ma non poi così eclatante, ma in grado di differenziare al meglio i biomi presenti in gioco, come fossero delle Stagioni. Abbiamo apprezzato principalmente la colonna sonora, orecchiabile, rilassante e che si lascia piacevolmente ascoltare, la quale si sposa alla perfezione con l’intera opera.

Calico non è un capolavoro ma è pur sempre un titolo rilassante, semplice e immediato da giocare, con il quale intrattenersi per lo più nei momenti di noia. Un gioco che non ha grosse pretese e il cui prezzo lo rende un titolo da aggiungere alla propria collezione per la sua unicità.

Calico Gameplay Trailer

6.4/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato