Differenze tra Displayport e Hdmi

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 30-12-2020 18:18

Cerchiamo di trovare una risposta ad una domanda sempre più frequente tra i video giocatori, è meglio utilizzare l’ interfaccia DisplayPort o quella Hdmi per connettere il nostro PC GAMING al Monitor?

Per arrivare ad una risposta, tecnica, ponderata e che trovi fondamento avremmo bisogno di analizzare svariate circostanze e capire bene queste due tecnologie, come sono nate e come si sono sviluppate nel tempo

Entriamo nel merito della questione osservando più nello specifico come sono fatte queste interfacce e in che varianti possiamo trovarle in commercio.

Formati Hdmi e DisplayPort

Per il formato Hdmi, nell’ uso comune, è di norma il più diffuso lo standard, rappresentato in figura A, gli altri formati vengono utilizzati in dispositivi quali notebook, videocamere ed attrezzature che necessitano di miniaturizzazione delle componenti.

Osservando invece la DisplayPort, troviamo due soli formati comuni sui dispositivi elettronici, rappresentati nell’ immagine che segue.

Il Mini DisplayPort è stato utilizzato da Apple nei suoi Mac perché gli ha permesso una migliore gestione dei contenuti protetti e di riproduzione, cosa significa ciò, che se stiamo guardando un contenuto destinato alla sola visione domestica questo non può essere trasmesso per la copia tramite DisplayPort, che utilizzando della crittografia non ne permette la decodifica se non in determinate condizioni, diciamo un passo avanti contro la pirateria.

Pregi e difetti

Proviamo ad elencare i punti di forza e le carenze delle 2 interfacce in questione:

HDMI

  1. Presente in tutti i dispositivi home use e di intrattenimento;
  2. Ha la possibilità di avere ethernet, audio e ritorni audio nello stesso cavo;
  3. Difficoltà nel trovare cavi certificati e di qualità nel mercato comune;
  4. Necessità di tanta banda per avere prestazioni in framerate accettabili.

DisplayPort

  1. Presente su dispositivi selezionati e di fascia medio alta;
  2. Usa la trasmissione per compressione di pacchetti dati quindi non ha vari tipi di cavo con ethernet, audio e ritorni, ma lavora tutto come se fosse un software adattivo;
  3. Non necessitiamo di avere un cavo certificato o di estrema qualità, visto che la banda necessaria per avere prestazioni eccellenti, è di circa la metà rispetto all’ Hdmi;
  4. Permette tramite la daisy-chain (approfondimento nell’ articolo linkato in precedenza) di collegare piu monitor ad una sola uscita della scheda grafica.

Quale scegliere allora per il gaming

Arrivati a questo punto del confronto tra queste due tecnologie di connessione e trasmissione dati, dell’analisi delle differenze tra displayport ed Hdmi, qual è la scelta giusta da fare, display port vs hdmi, quale delle due interfacce utilizzare? Per dare una risposta certa, dobbiamo prendere in esame le prestazioni massime che vogliamo ottenere dai nostri dispositivi, avendo uno schermo a 60Hz, che raggiunge i 60fps in game, non ci porta necessariamente ad avere un collegamento DisplayPort, in quanto sono frequenze facilmente raggiungibili anche da un cavo di bassa qualità Hdmi.

Quando invece spostiamo il target di prestazioni sopra la soglia detta in precedenza ed iniziamo a prendere in considerazione l’ uso di Freesync o G-Sync, per sincronizzare lo schermo alla scheda grafica ed evitare difetti visivi, entra in gioco la maggiore performance del DisplayPort, da preferire per velocità e prestazioni, che a parità di prezzo potrebbe regalarci performance maggiori rispetto all’ Hdmi.

Volendo approfondire le tecnologie connesse al Freesync o G-Sync, trovate un’utile guida seguendo questo link.

Spero di aver in parte risposto alla domanda iniziale e che vi siate fatti un’idea chiara tra le differenze del cavo DisplayPort rispetto a quello Hdmi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato