Aragami 2: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 21-10-2021 8:39

A distanza di anni dalla Recensione di Aragami, quest’oggi vogliamo condividere con voi la Recensione di Aragami 2, lanciato di recente su PC e Console, anche tramite il Game Pass, servizio in abbonamento che ci ha permesso di giocarlo su Xbox Series X.

Aragami 2 Recensione

Con Aragami gli appassionati della serie Tenchu sono stati ascoltati, lanciato sul mercato diversi anni fa, in un periodo in cui titoli simili scarseggiavano, considerando che Sekiro è arrivato tempo dopo. Aragami 2 non si limita solo a proporre un sequel ma lo fa egregiamente, con un balzo in avanti notevole da parte degli sviluppatori, attraverso meccaniche inedite e rivoluzionarie, tenendo presenti quelle del precedente capitolo, che strizzava più l’occhio allo stealth, con combattimenti ravvicinati piuttosto punitivi, pronti a porre fine alla vita del giocatore in men che non si dica, obbligando dunque a ricorrere alle uccisioni silenziose e di nascosto per avere la meglio. Se provenite da Aragami noterete fin da subito le notevoli differenze e novità presenti in Aragami 2, ma procediamo per gradi.

Il sistema a livelli viene sostituito da missioni che possono essere giocate e rigiocate attraverso una mappa, richiamabile tramite la bacheca nel villaggio, questa è la principale novità, avrete un hub dove fare ritorno al termine di ogni missione, in questo luogo potrete allenarvi, spendere i punti esperienza guadagnati per sbloccare nuove abilità o il denaro per acquistare armi, capi d’abbigliamento ed oggetti consumabili vari da portare con voi in missione. Avrete un certo numero di slot a disposizione dove riporre kunai, shuriken, medikit, bombe fumogene ed altri strumenti utili per eliminare, addormentare o distrarre le guardie.

Le missioni spaziano dall’eliminazione dei bersagli al recupero di oggetti, manomissioni ed un’altra manciata di richieste. Al termine della missione si viene ricompensati con un voto che varia a seconda delle azioni in gioco, dal tempo per il completamento delle richieste, al numero di volte in cui si è stati scoperti, i bersagli eliminati ed altri fattori. A differenza di Aragami, in Aragami 2 potrete contare su svariate abilità da sbloccare e strumenti utili, è presente la stamina che gestisce corsa, schivate e attacchi, si ricarica gradualmente e rispetto al precedente capitolo non richiede di stare nell’ombra, potrete spostarvi velocemente anche alla luce. Un’altra importante modifica e novità risiede nel nuovo sistema di combattimento, oltre il tradizionale stealth che permette di mettere fuori gioco le guardie con un colpo, potrete cimentarvi nello scontro diretto con i nemici, tramite parate con il giusto tempismo, schivate e attacchi che ricordano Sekiro.

Certo, il sistema in questione è meno efficace in presenza di molteplici nemici, tuttavia consente di sopravvivere ad un combattimento singolo una volta padroneggiato, a differenza del precedente capitolo in cui il giocatore non aveva scampo. Aragami 2 è giocabile sia in singolo che co-operativa online, con la possibilità di personalizzare il proprio ninja non solo in abilità ed equipaggiamenti ma anche armi e capi d’abbigliamento. Durante le missioni potrete esplorare la generosa mappa in cerca di denaro utile da spendere nel negozio. Sempre rimanendo in tema novità, Aragami 2 offre scenari molto più grandi da esplorare, dove vi perderete facilmente, pur potenendo contare su una sorta di radar e dell’apposita abilità che consente di evidenziare nemici ed oggetti chiave per la missione. Avrete solo due tentativi a disposizione per completare la missione, in caso di morte sarete costretti a ricominciarla.

In Aragami 2 potrete utilizzare le pareti a vostro vantaggio, salire facilmente sui tetti, nascondervi alla vista dei nemici, agire nell’ombra come dei ninja, migliorie e novità davvero notevoli rispetto le meccaniche del prequel. Sul fronte grafico il titolo non presenta grosse modifiche, tuttavia la fluidità, seppure le animazioni siano ancora da rivedere è piuttosto evidente. Piacevole la colonna sonora che vi accompagnerà nel corso dell’avventura, con melodie tipiche del giappone feudale ed una longevità discreta, la quale si attesta sulle 10 ore circa per raggiungere i titoli di coda, sopratutto se affronterete le missioni con altri giocatori online. Su Xbox Series X il titolo presenta qualche calo di frame rate ma tempi di caricamento piuttosto ridotti, merito dell’hardware di nuova generazione.

Le meccaniche introdotte in Aragami 2 portano una ventata di aria fresca nella serie, al punto da stravolgere completamente il Gameplay, rendendolo più un Sekiro che un Tenchu, nonostante in termini di difficoltà chiaramente non si avvicina al soulslike, offrendo un’esperienza difficile quanto basta da permettere ai giocatori più attenti e meno frettolosi di raggiungere i titoli di coda e completare le tante quest ma inevitabilmente ripetitive. La possibilità di giocarlo con il Game Pass permette a tutti gli abbonati di avvicinarsi al franchise o proseguire le avventure di Aragami, nel caso si provenga dal precedente capitolo.

Aragami 2 Gameplay Trailer

7/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato