Adventure Time: I Pirati dell’Enchiridion Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 22-07-2018 9:13 Aggiornato il: 27-07-2018 7:57

Chi non conosce Adventure Time? Per anni siamo stati bombardati tra serie tv e videogiochi di vario tipo, ed oggi su gentile concessione Bandai Namco, vogliamo condividere con voi la nostra Recensione di I pirati dell’Enchiridion, disponibile su PC, PS4, Xbox One e Nintendo Switch.

Adventure Time: I Pirati dell’Enchiridion Recensione

Dopo il successo ottenuto da Adventure Time: Finn e Jake Detective, Bandai Namco riporta i celebri Finn e Jake su console con I Pirati dell’Enchiridion, una nuova e divertente avventura, nella quale nei panni del duetto dovremo scoprire il mistero che si cela dietro l’improvviso scioglimento del regno del Re Ghiaccio, spostandoci nel mondo di gioco a bordo del nostro battello.

I Pirati dell’Enchiridion è una sorta di RPG dove è possibile livellare con i personaggi, sbloccare nuove abilità, fare acquisti presso i negozi e non mancano all’appello i combattimenti a turni, durante i quali dovremo decidere le azioni da svolgere ad ogni turno, dalla cura delle ferite o la difesa agli attacchi e colpi speciali.

Dopo aver assistito al filmato introduttivo, veniamo lasciati liberi di esplorare i dintorni a bordo della nave, con la possibilità di attraccare sui vari isolotti e regni, recuperando oggetti utili in mare o imbattendosi in forzieri inizialmente bloccati.

Tramite una mini mappa ispirata ai capolavori di casa Bethesda, potremo orientarci in gioco, con la possibilità di consultare in qualsiasi momento gli obiettivi principali e secondari o la meta da raggiungere.

Come accade in ogni RPG che si rispetti, oltre le missioni legate alla storia principale, non mancano all’appello attività secondarie di vario tipo, utili sia per sbloccare nuovi membri dell’equipaggio che ricompense in monete e oggetti.

Con il denaro guadagnato nel corso del gioco è possibile sia fare acquisti presso i negozi, acquistando oggetti utilizzabili durante i combattimenti, che potenziare le abilità di ciascun personaggio, dalla forza alla resistenza, dalla barra energetica alle combo. 

Ogni regno presenta una mappa propria con la rispettiva leggenda, la quale riporta gli obiettivi e le missioni, i personaggi con i quali interagire, la propria posizione e quella dell’imbarcazione. Dalla mappa dei regni è possibile invece sapere se vi sono attività non ancora svolte altrove.

Dal menù di pausa invece si accende al libro da dove consultare l’inventario suddiviso per categoria, potenziare i propri eroi con la possibilità di guarirli, e la missione attualmente in corso, con una foto del luogo e le istruzioni da eseguire.

A differenza dei JRPG come Octopath Travel, è possibile vedere i nemici fin da subito, con la possibilità di decidere se cimentarsi nei combattimenti a turni o se evitarli passando altrove.

Sbloccando nuovi personaggi è possibile selezionarli rapidamente tramite la pressione dei dorsali LB e RB durante le esplorazioni,passando da uno all’altro per raggiungere zone inaccessibili o compiere azioni che solo con il personaggio in uso è possibile fare.

I combattimenti come anticipato sono a turni, ogni nemico presenta un proprio livello che varia a seconda della zona nella quale ci troviamo, con la possibilità di tenere sotto controllo gli HP dei singoli personaggi e la barra dei fulmini, con la quale effettuare delle super combo.

Durante gli scontri è possibile utilizzare gli oggetti per curare o resuscitare uno degli alleati, conferire dei bonus temporanei o come da tradizione fuggire dagli scontri.

E se i combattimenti a turni e le esplorazioni non vi bastano, vi è sempre la modalità Interrogatorio, durante la quale Finn e Jake interrogheranno un soggetto lasciando al giocatore la scelta se agire in maniera docile o aggressiva.

Adventure Time: I Pirati dell’Enchiridion ha molto da offrire, da numerosi scenari da esplorare e misteri da scoprire ad attività principali e secondarie di vario tipo, in grado di lasciare incollati i giocatori allo schermo per un numero non indifferente di ore.

A differenza di Detective, questo nuovo capitolo è realizzato con un comparto grafico in cell shading, dal doppiaggio come sempre in lingua estera ma con il supporto dei sottotitoli italiani, una manna dal cielo per coloro che non masticano la lingua estera.

Adventure Time: I Pirati dell’Enchiridion Gameplay Trailer

  • 8.4/10
    Grafica - 8.4/10
  • 7.8/10
    Gameplay - 7.8/10
  • 7.6/10
    Sonoro - 7.6/10
  • 7.7/10
    Trama - 7.7/10
  • 8.5/10
    Longevità - 8.5/10
8/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato