Inside Xbox va in pensione!

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 10-05-2012 9:51

A distanza di poco tempo dall’annuncio da parte di Microsoft della cancellazione del progetto Inside Xbox in USA, Canada e Australia, ci è giunta la notizia della cancellazione anche in Europa.

La notizia arriva direttamente da Major Nelson che ha comunicato anche all’Europa la decisione presa da Microsoft di interrompere il servizio Inside Xbox, garantendo l’arrivo in futuro di nuove iniziative e proposte nettamente migliori di quelle offerte dal servizio Inside Xbox che a partire da oggi va in pensione.

Nonostante Dan “Mr PointyHead” Maher e “Andy “Farrantula” Farrant, gestori di Inside Xbox, avevano ideato una petizione per richiedere la riattivazione del servizio e i numerosi tweet di disapprovazione per questa decisione, Microsoft non ha intenzione di revocare la sua decisione per cui sia gli utenti che coloro che hanno lavorato per anni al progetto devono rassegnarsi.

Sìnceramente avrò utilizzato Inside Xbox si e no 2 max 3 volte. Il servizio oltre ad essere in lingua inglese, lo streaming non era calibrato correttamente per non parlare dell’impossibilità del fermare i video e lasciarli caricare e nelle notizie e interviste completamente inutili.

Quando Microsoft prende una decisione lo fa perchè si è resa conto che il servizio che ha deciso di fermare non sta rendendo quanto avrebbe dovuto fare, ed è più che giusto mettere un freno a qualche servizio per proporre un qualcosa di migliore. Il famoso analista Pachter giorni fa, ha comunicato ai videogiocatori che gli è stato riferito che all’E3 di questo anno si darà più spazio ai servizi multimediali che ai giochi, che Microsoft abbia già pensato ad una valida alternativa  per Inside Xbox?

Non ci resta che attendere l’E3 per scoprirlo. Vi ricordiamo che la conferenza andrà in onda in streaming a partirà dalle 7 di Lunedi sera su Xbox Live e sito ufficiale Xbox.com

Come ogni anno, noi di gamerbrain vi terremo informati sulle novità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato