Sony spiega il motivo dei 512 MB di RAM su PlayStation Vita

Pubblicato da: Luca M.- il: 19-08-2011 9:00 Aggiornato il: 19-08-2011 9:01

Durante la Gamescom di Colonia, una sorta di E3 europeo che proprio in questi giorni si sta svolgendo nella città tedesca, il presidente di Sony Worldwide Studios, Shu Yoshida, ha spiegato ad Eurogamer che i 512 MB di RAM in PlayStation Vita daranno la possibilità a quest’ultima di tenere applicazioni attive, mentre stiamo giocando, in background.


Ecco le sue dichiarazioni ai microfoni di Eurogamer: “L’inserimento dei 512 MB di RAM è stato fatto per rendere più semplice il lavoro degli sviluppatori. Era comunuqe importante allo stesso modo, far sì che la console potesse svolgere una serie di operazioni mentre un gioco lavora in background, o quando si passa da un gioco ad altre applicazioni. Il motivo per cui abbiamo implementato “Party”, che offre la chat vocale cross-game, è che abbiamo creato la console per far si che disponesse delle giuste risorse per gestire questo tipo di applicazioni mentre fa girare un gioco.

Il presidente ha inoltre zittito le voci che davano per dimezzata la quantità di RAM su Vita: “Stiamo sviluppando dei giochi e li stiamo anche mostrando, come Uncharted. Se a metà della fase di sviluppo avessimo realmente dimezzato la RAM, portare a termine il lavoro era impossibile. 512 MB di RAM e 128 MB: queste sono le risorse che abbiamo sempre avuto a disposizione e, se le sommate, vi renderete conto che PlayStation Vita vanta più memoria rispetto a PlayStation 3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato