Nuovi dettagli per Mass Effect 3 – Parte 2

Pubblicato da: Luca M.- il: 11-04-2011 8:33 Aggiornato il: 11-06-2015 10:08

Attraverso Game Informer, EA e Bioware hanno diffuso nuovi interessanti dettagli per Mass Effect che vi riportiamo di seguito.

  • Pur migliorando le fasi sparatutto in ogni loro ambito, gli sviluppatori promettono di porre una maggiore attenzione agli aspetti ruolistici del titolo
  • Le varie parti dell’armatura dei nemici e dei propri compagni di squadra (Shepard incluso)reagiscono ai colpiassorbono i danni in modo diverso (producendosi in una serie di malus relativi, ad esempio, alla mira o alla rigenerazione degli scudi)
  • Sì potranno raccogliere le armi lasciate cadere a terra dai nemici
  • Le aree di gioco saranno molto più varie e saranno strutturate su più livelli raggiungibili tramite scale, montacarichi, piccoli ascensori (non quelli “classici” di caricamento) e piattaforme mobili
  • L’albero delle abilità sarà molto più ramificato: per spingere l’utente a rigiocare più e più volte l’avventura anche dopo averla finita, gli sviluppatori hanno cancellato la possibilità di “spostare” le abilità già assegnate di Shepard attraverso la stazione medica della Normandy vista in Mass Effect 2
  • Le armi saranno modularimodificabili sia nell’aspetto che nella funzione, dal colore al tipo di proiettili utilizzati fino ad arrivare alla scelta del mirino e, qualora ci fossero, degli “attacchi secondari” (ad esempio i lanciagranate o le baionette)
  • combattimenti corpo a corpo (e le relative animazioni) sono stati completamente ridisegnati per aumentarne l’utilità e la frequenza
  • Rispetto a ME2, la trama si evolverà in modo diverso: non potendo sventare in nessun modo l’attacco dei Reaper, e dovendo intervenire solo a invasione iniziata, Shepard e la sua squadra non si concentreranno su un solo obiettivo ma si troveranno costretti a “vivere alla giornata” e a studiare di volta in volta una strategia, cercando così di portare a termine tutta una serie di importanti missioni nei punti più disparati della Terra (e delle sue vicinanze)
  • La difficoltà degli scontri è stata aumentata e resa ancor più strategica dalla presenza di ambienti più vasti e da un numero sensibilmente maggiore di coperture
  • La lealtà e la simpatia dei personaggi non giocanti e dei gruppi che incontreremo non potrà essere guadagnata solo attraverso il compimento di missioni secondarie come in ME2 ma sarà suscettibile di modifiche derivanti dalle scelte (morali e non) compiute sia nei dialoghi che nelle passate missioni
  • Le truppe “zombie” dei Reaper non avranno più le fattezze dei soli terrestri ma assumeranno le sembianze (assorbendo le specifiche peculiarità “belliche”) di tutta quella serie di specie aliene che sono riusciti ad assoggettare fino a quel momento

Vi ricordiamo che Mass Effect 3 arriverà sugli scaffali dei negozi per la fine del 2011 su PC, PS3 e Xbox360.

Fonte : gamesblog.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato