Need for Speed abbandona la simulazione

Pubblicato da: Luca M.- il: 10-11-2009 15:50 Aggiornato il: 11-06-2015 9:38

EA Games ha annunciato un ritorno alle origini per Need for Speed, ed il passaggio a Criterion Games per quanto riguarda lo sviluppo del titolo.

E finalmente dovremmo aggiungere! Una tra le saghe migliori di sempre, che ha segnato la storia dei videogame e che ha praticamente creato dal nulla il genere, stava via via andando deturpandosi, perdendo la qualità e l’originalità di un tempo.

La notizia dunque è positiva per tutti e due i punti di vista. Intanto il ritorno al Tuning, alle corse clandestine, agli inseguimenti, ecc. ecc, marchio di fabbrica della serie. E secondariamente, per il fatto che la nuova Software House incaricata di sviluppare il gioco sarà Criterion Games, ovvero gli sviluppatori di Burnout e, tra gli altri, di Black, titolo sparatutto dall’eccezionale comparto tecnico, uscito nel 2006 su PS2 e Xbox.

Per chi non lo sapesse, la notizia del cambio di sviluppatore per Need for Speed si protrae oramai da mesi, come potete leggere a questo indirizzo. Già a Giugno e ad Aprile vi avevamo parlato di questo passaggio, ma ancora niente.

Inoltre, forse parte più bella della notizia che ho voluto riserbare per la fine, Electronic Arts non ha semplicemente annunciato il ritorno alle corse clandestine e il passaggio a Criterion Games, ma ha esplicitamente annunciato che un nuovo capitolo della serie è già in sviluppo presso Criterion Games, e che lo potremmo vedere per la fine dell’Estate 2010. Di sicuro, su PC, PlayStation 3 e Xbox 360. Ovviamente, non vogliamo alimentare false speranze, e aggiungo che EA Games non ha annunciato niente di preciso, ergo, molto probabilmente non uscirà entro la fine dell’Estate prossima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato