Anteprima Rooms: The Main Building

Pubblicato da: Luca M.- il: 10-11-2009 10:47 Aggiornato il: 11-06-2015 9:38

Hudson Entertainment ha molti giochi in cantiere che spaziano dal survival horror, allo sport fino ad arrivare anche ai puzzle game. Proprio quest’ultimo genere, ci colpisce particolarmente con il titolo in lavorazione da parte di Hudson. Sì chiama Rooms: The Main Building e l’obiettivo è quello di aiutare un signore ben vestito con tanto di cappello, a trovare l’uscita. Detto così può sembrare molto semplice, ma quando nelle stanze si aggiungeranno molti oggetti, potrebbe diventare davvero molto complesso poter aiutare il nostro amico.


Rooms è nato originariamente come gioco in Flash e racconta la storia di un uomo che riceve un misteroso regalo che lo trasporterà in mondo di stanze scorrevoli, dalle quali deve riuscire ad evadere. Non stiamo parlando semplicemente di arrangiare le parti, fino a quando tutto non sarà al proprio posto. Ogni parte del puzzle avrà con se degli oggetti come scale o telefoni ed addirittura pericoli, che dovrete tenere in considerazione quando cercherete di raggiungere l’uscita. Sapere qualcosa di sliding puzzle, può essere d’aiuto, ma dovrete pensare un bel po’ prima di capire DOVE far muovere il vostro personaggio. Potrete muovervi come meglio credete all’interno delle stanze, non ci sono barriere. Per esempio, se c’è una scala nella stanza, potrete muoverla fino ad un buco visto in precedenza per poterlo raggiungere. I telefoni, poi, vi permettono di teletrasportarvi da una stanza all’altra ed in alcuni casi potrete scambiare intere parti di puzzle così, invece di saltare direttamente verso un’altra stanza, porterete con voi la parte di puzzle citata poc’anzi.

Alcuni stage saranno formati da una griglia 2×3, quindi avrete 6 parti su cui lavorare. Successivamente, i puzzle diventeranno sempre più complessi fino ad un massimo di 16 parti che dovrete maneggiare fino a riuscire a raggiungere l’uscita. L’azione prende luogo sul touchscreen e grazie allo stylus potrete muovere le parti dei puzzle. Nello schermo superiore, c’è un’esatta replica del puzzle e grazie al pulsante “Show BG”, potrete ricevere un aiuto su come completare un livello.

Quello che c’è di molto interessante è lo stile con il quale questo gioco è stato realizzato. Tutto ricorda gli anni ’30, che risaltano parecchio sul Nintendo DS e hanno un ottimo impatto visivo. La versione per Nintendo DS avrà anche un editor di livelli con il quale potrete voi stessi inventare delle stanze e condividerle localmente o tramite Wi-Fi. Questa particolarità non sarà compresa nell’edizione per Wii che, da canto suo, avrà una modalità competitiva in split-screen, per sfidare i vostri amici offline e vedere chi riuscirà ad uscire per primo dalle stanze. Per quanto riguarda il gameplay, rimane invariato per entrambe le console e ci sono più di 100 stanze da esplorare.

Rooms: The Main Building è sicuramente un titolo molto interessante che verrà distribuito durante la prossima primavera su Nintendo DS e Wii.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato