Google entra nel settore videogiochi

Pubblicato da: alex- il: 03-05-2013 14:45

google-videogiochi

Un semplice aggiornamento in LinkedIn e si scopre che Noah Falstein è lo chief game designer presso Android Play Studio.

Da sottolineare che è la prima volta che il gigante di Mountain View assume un chief game designer.

Senza dimenticare che è anche apparso il nome di Android Play Studio, che successivamente però è stato rimosso.

Il tutto è circolato alla velocità della luce sul web: ora Google punta sui videogiochi.

Noah Falstein è da oltre trent’anni che lavora nel comparto video ludico.

Negli anni Ottanta era con Atari, successivamente presso LucasArts Entertainment, uno dei maggiori contributori di The Secret of Monkey Island.

Successivamente è sbarcato presso gli studi di Dreamworks Interactive.

Dopo aver avviato l’attività di consulente freelance, adesso è in Google.

Le ipotesi che circolano sono parecchie, e soprattutto quella di voler approdare nel segmento di mercato dedicato allo sviluppo dei videogiochi.

Forse se ne saprà di più alla conferenza riservata agli sviluppatori del prossimo giugno.

In ogni caso ricordiamo che proprio lo scorso anno una startup molto vicina a Google, Niantic Labs, ha lanciato il gioco Ingress, nel quale tutti gli utenti agiscono tramite una mappa digitale reale e comunicano tramite chat.

Senza dimenticare i Google Glass, ovvero gli occhiali intelligenti in grado di accogliere applicazioni software.

Molte le ipotesi in questo momento al riguardo, ma siamo certi che a breve ne sapremo di più.