Fortnite tornerà su iOS con il sideload

Fortnite torna su iOS grazie al Sideload, a quanto pare

Le recenti notizie provenienti dal mondo dell’App Store di Apple suggeriscono che il panorama delle applicazioni mobili potrebbe presto subire una svolta significativa in Europa. Una nuova funzionalità è in arrivo: la possibilità di sideload di applicazioni, aprendo la porta a una serie di cambiamenti nel modo in cui le app vengono distribuite e utilizzate dagli utenti.

Avete già saputo che Fortnite è usato in Inghilterra per l’arruolamento nell’esercito?

Fortnite sta tornando su iOS!

Una delle principali conseguenze di questa novità è l’apertura a servizi di gaming in streaming al di fuori dei confini dell’App Store, come GeForce Now e Xbox Cloud Gaming. Questa mossa potrebbe rivoluzionare il settore, consentendo alle aziende di pubblicare le proprie applicazioni senza passare attraverso l’approvazione rigorosa di Apple. Tra le app che potrebbero beneficiare di questa modifica, c’è anche Fortnite, il celebre gioco di Epic Games.

Il CEO di Epic Games, Tim Sweeney, ha espresso il suo disappunto riguardo alle restrizioni attualmente applicate da Apple. Sweeney ha etichettato l’introduzione del sideload come “hot garbage” (immondizia) e uno spettacolo dell’orrore, criticando apertamente le condizioni che Apple imporrà per usufruire di questa nuova funzionalità.

Fortnite si aggiorna con delle migliorie di fine anno
Fortnite – Gamerbrain.net

Nonostante le critiche, Epic Games sembra determinata a portare Fortnite su iOS attraverso l’Epic Games Store. Questo dimostra la volontà dell’azienda di continuare a distribuire il suo popolare gioco free-to-play anche su dispositivi Apple, cercando alternative alle restrizioni imposte dall’App Store.

L’annuncio di questa nuova feature solleva importanti questioni sulla distribuzione delle app e sull’accessibilità su iOS. Mentre le grandi aziende tecnologiche si confrontano su queste modifiche, è evidente che il dibattito continuerà a influenzare il modo in cui i consumatori accedono e utilizzano le applicazioni sui propri dispositivi.