Bethesda vieta la vendita dell’usato in USA

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 12-08-2018 8:12 Aggiornato il: 13-08-2018 14:55

Secondo quanto riportato sulle pagine di Polygon, Bethesda non vede di buon occhio la vendita dei suoi giochi usati in America, al punto tale da aver contattato e minacciato un venditore su AMAZON di rimuovere la sua copia di The Evil Within 2 dalla vendita. 

Bethesda dice NO all’usato

Ryan Hupp, residente a Philadelphia afferma:

Ho ricevuto un avviso di rimozione del mio annuncio di vendita da parte dell’ufficio legale Vorys, su richiesta di Bethesda, nel caso in cui non avessi accettato di rimuovere The Evil Within 2 dalla vendita, la compagnia avrebbe proceduto via legale.

La vendita di un gioco usato in USA è protetta dalla legge First Sale Doctrine, la quale consente a qualsiasi privato di rivendere un bene acquistato in precedenza, a patto che non sia stato modificato.

Bethesda si è appellata alla suddetta legge affermando che il prodotto è diverso dall’originale e che la rivendita non è possibile, in quanto non includerebbe la garanzia. 

AGGIORNAMENTO: Bethesda risponde alle accuse come segue:

Non vogliamo bloccare la vendita dei giochi usati, il problema in questo caso è che il rivenditore stava pubblicizzando il gioco come nuovo. 

Non consentiamo ai rivenditori non autorizzati di rappresentare quello che vendono come nuovo perchè non c’è modo di verificare che il gioco non sia stato aperto e sigillato nuovamente.

Cosa ne pensate?

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Tester, Recensore, Blogger ,Youtuber e Streamer, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento Videoludico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato