Come funziona il salvataggio in Dragon's Dogma 2

Dragon’s Dogma 2: Come funziona il sistema di salvataggio

Secondo quanto riportato da IGN JAP, uno degli elementi più dibattuti in Dragon’s Dogma 2, è il sistema di salvataggio, che sembra porsi come una sfida aggiuntiva per i giocatori, limitando la flessibilità che molti si aspettavano. In questo articolo esploreremo le implicazioni di questa scelta e come essa potrebbe influenzare l’esperienza di gioco.

Un Solo Slot di Salvataggio

Il sistema di salvataggio adottato da Dragon’s Dogma 2 sembra essere in linea con quello del suo predecessore, costringendo i giocatori a operare con un solo slot di salvataggio attivo alla volta. Questo significa che ogni decisione, ogni scelta, e ogni azione saranno permanenti, senza la possibilità di creare salvataggi multipli per esplorare diverse strategie o affrontare nuovamente sfide senza dover ripercorrere interi segmenti di gioco.

La Delusione dei Fan

L’annuncio di questa scelta di design ha suscitato delusione tra i fan che speravano in una gestione più flessibile dei salvataggi nel sequel. La speranza di poter sperimentare diverse strade o tornare indietro per apportare modifiche strategiche sembra essere stata infranta. IGN Japan ha riportato che “c’è un solo slot di salvataggio in questo gioco, e i salvataggi automatici e manuali condividono quello slot”, rendendo ogni passo un punto di non ritorno.

Difficoltà e Pressione

Dragon’s Dogma 2 è descritto come “piuttosto difficile per gli standard moderni degli openworld“, una caratteristica che alcuni giocatori apprezzano per la sfida aggiuntiva che potrebbe offrire. Tuttavia, questa difficoltà si traduce in una maggiore pressione per i giocatori, poiché ogni scelta e azione è irreversibile una volta salvata. L’assenza di salvataggi multipli impone una riflessione attenta su ogni mossa, rendendo l’avventura ancora più avvincente, ma al contempo più rischiosa.

Dilemma per i Giocatori su Console

Un dettaglio scomodo emerso per i giocatori su console è la necessità di creare più account per iniziare una nuova campagna con un approccio diverso. Questo rende il processo meno agevole e meno intuitivo rispetto ai giocatori su PC, che almeno hanno la possibilità di effettuare manualmente il backup dei loro salvataggi, offrendo una soluzione parziale al dilemma.