Sea of Thieves perde la sua esclusività Xbox e PC?

Sea of Thieves sta davvero arrivando su Playstation?

Il mondo dei videogiochi è sconvolto da un’improvvisa prospettiva: la possibilità che alcuni titoli esclusivi Xbox facciano il grande salto verso altre piattaforme, come PlayStation e Nintendo Switch. Un dibattito scatenato da due rinomati giornalisti, Jeff Grubb e Stephen Totilo, che hanno posto l’attenzione su Sea of Thieves come possibile pioniere di questa mossa epocale.

Sea of Thieves non sarà più esclusiva Xbox e PC?

La prospettiva intrigante è stata accennata da entrambi i giornalisti, entrambi affermando di aver ricevuto conferme da fonti autorevoli riguardo a un possibile porting di Sea of Thieves sulle console PlayStation.

Stephen Totilo, noto per il suo lavoro su Game File, ha sottolineato la straordinarietà di questa situazione, evidenziando come Sea of Thieves potrebbe essere il primo gioco originariamente esclusivo Xbox a varcare i confini delle piattaforme Microsoft. Ha precisato che, a parte casi come Minecraft (già disponibile su sistemi Sony prima dell’acquisizione da parte di Microsoft), Minecraft Legends (lanciato come multipiattaforma) e la serie Ori (approdata su Switch ma non su PlayStation), questo passaggio sarebbe una svolta notevole.

Totilo ha sottolineato come questa mossa potrebbe rappresentare un’opportunità non solo per Microsoft ma anche per Sony. Quest’ultima, infatti, potrebbe trovare vantaggi nel settore dei giochi come servizio, in cui finora ha incontrato alcune difficoltà.

Anche Jeff Grubb, basandosi sulle anticipazioni delle sue fonti anonime, ha indicato che la strategia multipiattaforma di Microsoft potrebbe prendere forma proprio con l’arrivo di Sea of Thieves su PlayStation 5 e Nintendo Switch. È un’idea affascinante che potrebbe cambiare radicalmente il panorama dei giochi esclusivi e delle alleanze tra piattaforme.

Sebbene queste voci rimangano da confermare ufficialmente, è evidente che la possibilità di vedere Sea of Thieves su altre console è diventata oggetto di grande attenzione e speculazione nella comunità videoludica. Inoltre, non mancano i rumor riguardanti altri possibili porting, come ad esempio l’arrivo di Hi-Fi Rush su PS5 e Switch.

L’eventuale trasposizione di Sea of Thieves su altre piattaforme potrebbe segnare un punto di svolta nell’approccio alle esclusive e al cross-platform nel mondo dei giochi, aprendo la strada a una nuova era di collaborazione tra aziende e alla possibilità di giocare senza confini, unendo giocatori di diverse piattaforme in un’unica esperienza videoludica. Resta solo da attendere conferme ufficiali per scoprire quale direzione prenderà questo entusiasmante e inaspettato sviluppo nel panorama dei videogiochi.