Anteprima WarioWare DIY

Pubblicato da: noth1ng- il: 19-02-2010 11:12 Aggiornato il: 01-09-2015 9:15

Un nuovo videogioco targato Nintendo che riuscirà ad aprire la vostra mente. Sì chiama WarioWare DIY (acronimo di Do It Yourself – Fallo da solo) e vi permetterà di creare diversi microgames, nel vero senso della parola. Potrete effettivamente dare sfogo alla vostra fantasia ed allestire dei piccoli giochi da far provare ai vostri amici.


Il videogioco di WarioWare DIY presenterà già ben 90 microgames che gli utenti potranno importare sul loro DIY Studio e quindi modificare attraverso un apposito programma: Super Makermatic 21. Anche importando tutti i giochi, si avranno a disposizioni altri 90 slot liberi di essere riempiti con le creazioni più divertenti, assurde o simpatiche che i giocatori riusciranno a creare. Nel gioco sarà compreso anche un tutorial DIY 101, piuttosto lungo, ma di importanza vitale che vorrete capire come riuscire a creare dei perfetti microgames senza perdere tempo. Il DIY Studio è un vero e proprio programma di sviluppo professionale che vi permetterà di creare un microgame dalle basi. Ovviamente dovrete fare della pratica prima di poter riuscire a creare tutto quello che serve ad un microgame per sembrare tale.

Ma passiamo a vedere come funziona effettivamente questo gioco e cosa è possibile fare. Sìmilmente ad un programma in stile Paint, potrete disegnare il vostro sfondo a piacimento, utilizzando degli stampi a mano libera oppure alcuni preimpostati. Volendo, in ogni momento della creazione, è possibile prelevare qualcosa da uno dei 90 microgame importati. Per dare un tocco di “vita”, è possibile aggiungere delle costruzioni o colline al vostro layout, ma una volta finita la parte prettamente estetica si passa alla creazione degli oggetti che serviranno effettivamente nel microgame. Ad esempio, per inserire un razzo, basterà disegnarne la metà e quindi clonarlo per far si che sia perfettamente simmetrico. Fatto ciò, potrete aggiungere delle fiamme al reattore per aumentarne la credibilità. Per animarlo, come in un qualsiasi programma per la creazione di animazioni, dovrete spostare il razzo e quindi impostare il tempo giusto.

Una volta inserito il layout e gli oggetti, si passa alla parte in cui vengono aggiunte le IA agli oggetti e gli effetti sonori. Inizierete col decidere dove volete che appaia il vostro oggetto (o i vostri oggetti), quindi dovrete dare all’oggetto delle istruzioni d’azione assegnate a dei pulsanti. Potrete ad esempio far si che il razzo si muova quando lo schermo viene toccato. Quindi dovrete decidere la direzione e la velocità del razzo e soprattutto far si che le fiamme compaiano solamente quando il razzo verrà acceso. Per fare questo, è possibile fare in modo che, quando il razzo viene acceso, le fiamme compaiano da una posizione invisibile proprio dietro il razzo.

Per avere un’idea di quello che state facendo, in ogni momento basterà premere il pulsante “play” per provare il vostro gioco ed essere sicuri che tutto vada come sperato. All’inizio potrebbe essere un po’ complicato se non avete mezza idea di come funzioni la programmazione, ma fortunatamente tutto è tutto spiegato alla perfezione nel tutorial del gioco. Anche durante il tutorial creerete dei microgame, quindi in caso di difficoltà, potrete sempre far riferimento a loro dopo la fine delle lezioni.

Una volta completata tutta la parte “basilare” del vostro gioco, tocca alle rifiniture. In questo caso, potrete voler aggiungere un effetto “scossa” allo stage, quando il razzo parte e quindi inserire della musica modificata da un altro dei giochi importati. Se volete, potrete anche creare la vostra musica od utilizzare il microfono per aggiungere effetti sonori creati dalla vostra stessa voce e perchè no, magari anche un commento fuori campo. Concluso il tutto, il vostro gioco potrà essere esportato addirittura sul Nintendo Wii per provarlo su uno schermo più grande. Utilizzando i codici amici potrete condividere le vostre creazioni localmente oppure caricarle con il Wi-Fi per far si che i vostri amici possano scaricarle quando vogliono. Gli sviluppatori hanno anche precisato che ci saranno dei contenuti scaricabili per chi avrà la versione Wii (WarioWare Showcase).

Per creare un microgame composto da un solo oggetto, animazione e layout, potreste impiegare circa 20 minuti. Ovviamente, la pratica è esclusa, in quanto dovrete prima prendere confidenza con i comandi e le impostazioni che il tutorial vi spiegherà. Più avanti nel gioco, inoltre, potrete sbloccare anche una specie di quiz che vi interrogherà sulle meccaniche della creazione di un microgame. Saranno ben 32 sfide e tutte si riveleranno utili per comprendere al meglio cosa c’è da fare per dare vita al vostro gioco.


WarioWare DIY
è sicuramente un’interessante proposta da parte di Nintendo. Il tutorial è piuttosto lungo e per i meno pazienti potrà esere una tortura, ma le possibilità di creazione sono davvero infinite e quindi il consiglio è quello di portare pazienza e cercare di seguirlo fino alla fine. Quando la community crescerà, sarà divertente vedere la moltitudine di microgames creati da altri utenti e magari vantarsi del proprio con i vostri amici. Se avete sempre sognato di poter creare dei videogiochi, allora questo titolo fa proprio per voi e sappiate che entrambe le versioni (Nintendo Wii e Nintendo DS) comprendono dei fumetti. La data di distribuzione in Europa non è ancora cerca, ma nel terzo quarto del 2010 sarà disponibile anche per noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato