Anteprima Indiana Jones and the Staff of the Kings

Pubblicato da: noth1ng- il: 04-05-2009 14:56 Aggiornato il: 02-09-2015 11:12

L’avventuroso professore archeologo Indiana Jones torna con la sua fedele frusta a dare spettacolo con il prossimo videogioco che verrà distirbuito su PS2, DS, Wii e PSP. Dopo i diversi articoli che gli abbiamo dedicato, è ora di andare a scoprire più da vicino Indiana Jones and the Staff of the Kings.


La storia di Staff of the Kings è ambientata nel 1939 (poco prima della Seconda Guerra Mondiale) e prende atto un anno dopo gli eventi accaduti nel capolavoro cinematografico Indiana Jones e l’Ultima Crociata. L’avventura di Indy comincia nel Sudan dove si trova alla ricerca dell’idolo di Amun. In una dimostrazione che la Lucas Arts ha tenuto per il pubblico, Indy si trovava nell’antico tempio e, come è ovvio che sia, una volta rimosso l’artefatto, la struttura ha cominciato a crollare.
Questo primo livello mostra le basi del combattimento e fornisce la possibilità di incontrare la nuova nemesi di Indy, Magnus Voller. La storia è molto ispirata a I Predatori dell’Arca Perduta, con molti riferimenti durante tutto il gioco, in modo che i fan della serie possano apprezzare questo titolo.

La dimostrazione di cui sopra, riguardava la versione per Nintendo Wii ed il nostro Indy si trovò di lì a poco in un accampamento Tedesco per eliminare qualche Nazista. Potrete effettuare dei diretti o degli uppercut muovendo (effettuando il reale movimento dell’attacco) il Remote ed il Nunchuck. Per utilizzare la frusta, invece, bisognerà tenere premuto B ed dare un colpo secco con il Remote. I combattimenti non saranno molto movimentati; questo, perchè sia possibile schivare gli attacchi, abbassandosi, tenendo premuti A e B.
Indy ha sempre utilizzato qualsiasi cosa durante i suoi scontri ed è per quello che gli elementi dell’ambiente potranno essere sempre utili. Alcuni oggetti potranno infatti essere utilizzati come delle armi (una pala o delle palle da biliardo, ad esempio) ma potrete anche spingere i vostri nemici contro degli oggetti od utilizzare la vostra frusta per far crollare una libreria addosso ad un ignaro nemico.
Anche i vostri avversari potranno utilizzare gli oggetti per attaccarvi, quindi fate attenzione se vedrete un tedesco cercare di colpirvi con una sedia in una rissa da bar. Durante la dimostrazione, inoltre, è stato molto divertente vedere Indy spingere un Nazi in un enorme acquario, prendere un pesce da lì e tirarlo contro un altro nemico. Durante la stessa sequenza, c’è stata la possibilità di notare anche un gong in un angolo. Se riuscirete a far avvicinare abbastanza uno dei vostri nemici, potrete sbattere la loro testa su di esso, eliminandoli con un solo colpo.

Sono state mostrate anche altre sequenze di combattimento pesante, come quando vi ritroverete al controllo di un biplano attraverso un canyon stretto. Potrete far fuoco con B e controllare il mezzo tenendo il Remote verticalmente (proprio come un joystick), in modo da poter tirare su, girare od effettuare un intero giro della morte col vostro aereo.
Non sarebbe stato Indiana Jones senza alcuni inseguimenti, così ora vi parliamo di quello mostrato all’interno di Chinatown, in San Francisco. Dato che il professore non ama molto utilizzare le pistole, queste armi da fuoco saranno utilizzabili esclusivamente in alcune parti del gioco. L’inseguimento di cui sopra prende vita come un vero e proprio gioco on-rail. Indy, a bordo di una cabina di funivia, potrà sparare e nascondersi mentre i suoi nemici lo inseguono a bordo di alcune automobili nel più classico stile anni 30. Un reticolato per mirare, apparirà in queste sequenze, così non dovrete far altro che puntare e fare fuoco con B. Inoltre, avrete a disposizione un’infinita quantità di munizioni, così che non dovrete far altro che ricaricare velocemente con un semplicemente movimento del Remote.

Non sono state mostrate altre scene d’azione, ma sappiamo che più avanti nel gioco sarà possibile provare l’emozione a bordo di elefanti, rafting, delle motociclette. Quando non sarete impegnati a scappare da un enorme sasso che minaccia di schiacciarvi o da altre trappole, Indy effettuerà dell’esplorazione in un tranquillo ed ottimo stile platform. Le rovine antiche e le giungle mostrate, sembrano realizzate ottimamente, nel dettaglio e nei colori.
Ovviamente (e non poteva essere altrimenti) ci saranno anche dei puzzle da risolvere. Ad esmepio, Indy dovrà attraversare una stanza con delle gigantesche teste di pietra che penzolano dal soffitto come dei pendoli. Periodicamente, delle enormi pietre si schiantano al suolo, rendendo l’attraversata ancor più incerta. In questa situazione particolare, sembrerebbe non esserci via d’uscita, se non a pezzi; per questo, Indy, deve disabilitare il meccanismo per riuscire a passare senza essere schiacciato. Delle icone esplicative appariranno quando potrete interagire con degli oggetti, dando anche un’idea su quello che c’è da fare. Un buon motivo per l’esplorazione è che raccogliendo i vari artefatti, sboccherete moltissimi bonus.

Un’aggiunta davvero molto particolare ed interessante è che, più avanti nel gioco, potrete sbloccare il videogioco Il Destino di Atlantide, del 1992. La versione del gioco, in questo caso, è esattamente identica ma riadattata alla console che lo ospita.
Staff of the Kings, inoltre, supporta la modalità multiplayer e cooperativa. Potrete giocare un’intera ed unica storia con un vostro amico o scontrarvi in un combattimento (fino a quattro giocatori) usando aereoplani e carriarmati. Le arene di combattimento, i trailer originali dei film di Indiana Jones e nuove skin, potranno essere sbloccate e visionate, completando achievements o raccogliendo artefatti.
Nel menù principale potrete rendervi conto di quali artefatti avete raccolto o quali achievements completato.

Indiana Jones and the Staff of the Kings sembrerebbe essere un ottimo titolo, che può regalare il giusto ai fan della serie di Indy. Lo script ha avuto addirittura il “marchio d’approvazione” di George Lucas e Steven Spielberg. Per quanto riguarda i controlli, gli sviluppatori hanno assicurato che le azioni più “pesanti” sono ben strutturate, in modo che i giocatori non debbano scervellarsi troppo con i controlli motion.
Al momento, non abbiamo altri dettagli ma sappiamo che The Staff of the Kings verrà distribuito per il 9 Giugno prossimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato