EA annuncia un nuovo update per Plants vs. Zombie: Garden Warfare

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 30-09-2014 7:50 Aggiornato il: 30-09-2014 7:51

piante vs zombie

PopCap games presenta Legends of the Lawn: il nuovo Update di Plants vs. Zombies Garden Warfare

30 Settembre 2014 – La leggenda continua nel nuovo stravangante update di Plants vs. Zombies™ Garden Warfare, Legends of the Lawn. Completa la nuova gustosa modalità Taco Bandits con un sacco di varianti di personaggi e una numerosissima offerta di oltre 200 personalizzazioni. L’aggiornamento Legends of the Lawn è disponibile per Xbox One, Xbox 360, PC, PlayStation 4 e PlayStation 3 a partire da oggi.

I giocatori potranno scegliere tra le sette nuove varianti di personaggi – Stella del Golf, Centurione, Scienziato Paleontologo, Cosa Masticosa, Fiore Alieno, Cactus Giada, Perito Netturbino – per buttarsi sul campo di battaglia di Legends of the Lawn. Inoltre, la nuova modalità di gioco Taco Bandits recluta le Piante per difendere dalle grinfie degli Zombi, i deliziosi tacos alla griglia di Dave il Pazzo. Se ti schieri con gli Zombi, dovrai catturare tutti e tre i tacos e riportali all’UFO oppure proteggili se combatti con le Piante.

In aggiunta, i giocatori di PlayStation otterranno tutti i contenuti da Suburbination – l’update rilasciato ad agosto prima del lancio su PlayStation – con incluse la mappa Crash Course, la modalità di gioco Suburbination e la variante di personaggio Sparasemi al Plasma.

In Plants vs. Zombies Garden Warfare, i giocatori possono scegliere il lato con cui schierarsi e combattere per sconfiggere i rispettivi avversari, le Piante o gli Zombi, utilizzando un arsenale di armi bizzarre. I personaggi più amati e preferiti del franchise, inclusi il Girasole e la Sparasemi, si aggiungono al cast di folli personaggi.

Plants vs. Zombies Garden Warfare ora include sette distinte modalità di gioco, tra cui il multiplayer “Tombe e Giardini”, “Annientamento a Squadre”, “Gnomba” e “Taco Bandits” e la modalità cooperativa “Operazione Giardino”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato