Yesterday Origins: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0xShinobix0x- il: 10-02-2017 8:59

Chi non è cresciuto con avventure grafiche del calibro di Broken Sword o Monkey Island? Quest’oggi vogliamo portarvi nel misterioso mondo di Yesterday Origins con la nostra Recensione dell’edizione Xbox One.

Avventure grafiche alla conquista della Nextgen

Yesteday Origins non è di certo la prima avventura grafica ad approdare su console ma ciò non reca punti a suo sfavore per l’originalità, direzione artistica e colonna sonora. Dopo aver concluso la trilogia di Runaway nel lontano 2012, il team di sviluppo spagnolo ha deciso di sviluppare una nuova IP conosciuta oggi come Yesterday Origins, disponibile su PC Steam, Xbox One, PS4 e a breve anche sul mobile.

Si tratta di un’avventura grafica con ambientazione e personaggi inediti, il quale ci fa vestire i panni di John Yesteday, un detective dell’occulto che ha ben 500 anni di vita. Il protagonista è immortale, a causa di un processo di trasmutazione alchemica andato male, ogni volta che muore ritorna in vita privo di ricordi o con brandelli del suo passato. L’avventura grafica porta i giocatori in numerose location del mondo, dalla romantica Parigi al cuore di New York tra flashback ambientati in diverse epoche e modernità.

Un tuffo nel passato

I dialoghi cosi come le citazioni e gli eventi legati ai personaggi fanno riferimento al prequel (realizzato dai fan), evitando spoiler ma limitandosi a semplici citazioni. Il gioco offre un comparto grafico in cell shading misto al 3D dalla direzione artistica impeccabile ed una colonna sonora che si sposa alla perfezione con gli eventi. Come il predecessore, Yesterday Origins regge molto bene in termini di trama dando la possibilità al giocatore di viverla lisciamente tra un rompicapo e l’altro.

Le meccaniche di gioco pur non facendo leva sul fattore innovazione, presenta degli accorgimenti rispetto ai precedenti titoli prodotti dallo studio spagnolo, dal movimento del protagonista all’interazione con gli altri personaggi. Alcuni puzzle ad esempio richiederanno al giocatore di ottenere la collaborazione di altri personaggi con la possibilità di switchare rapidamente da uno all’altro. 

Inventario tutto fare

Nella parte bassa dello schermo è presente il classico inventario, composto da due alloggiamenti richiamabili in qualsiasi momento tramite la pressione dei grilletti dorsali del controller. Dall’inventario è possibile accedere a diversi oggetti e indizi raccolti, con la possibilità di combinarli tra di loro al fine di risolvere gli enigmi proposti nel gioco. Yesterday Origins presenta degli enigmi ben studiati con la possibilità di ottenere degli aiuti  in caso di problemi.

I puzzle sono divertenti ma allo stesso tempo impegnativi, costringendo a volte il giocatore a rifletterci su. In termini di longevità il titolo presenta delle carenze, portando il giocatore di fronte ai titoli di coda in poco tempo.Per quanto riguarda lo stile grafico nulla da ridire, dalle animazioni alle ambientazioni e personaggi curati nei minimi dettagli, dando la sensazione di trovarsi all’interno di un cartone animato di nuova generazione.

Tavolozza colorata

Come accadeva ai tempi con Runaway, anche Yesterday Origins propone un comparto grafico pittoresco, dai paesaggi disegnati a mano a personaggi vivi e umoristici, usciti da un fumetto. Il comparto audio si sposa alla perfezione con ogni momento del gioco, proponendo musiche adatte per le varie situazioni, purtroppo i dialoghi sono in inglese ma con la possibilità di utilizzare dei sottotitoli in italiano. 

Nonostante la sua intuitività e bellezza artistica, Yesteday Origins vi lascerà a volte impegnati per diverso tempo di fronte ad un enigma o alla lettura dei manoscritti e documenti, al fine di comprendere al meglio la trama con l’aggiunta di qualche cutscene di tanto in tanto. Un gioco che nonostante sia stato inizialmente concepito per PC come una qualsiasi altra avventura grafica, riesce ad adattarsi al meglio su console di nuova generazione, grazie all’ottimizzazione dei controlli.

Yesteday Origins GAMEPLAY TRAILER

4.0

Yesteday Origins ha tutto ciò che occorre per meritarne l'acquisto, da una trama misteriosa e coinvolgente ad un comparto grafico curato nei minimi dettagli, con una colonna sonora da brivido e in grado di emozionare il giocatore. Un titolo che nonostante in termini di longevità non sia soddisfacente, è in grado di attirare a se i veri appassionati delle avventure grafiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato