Wonder Boy Asha in Monster World: Recensione,Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 02-06-2021 9:42 Aggiornato il: 02-06-2021 11:11

Erano gli anni 90 quando SEGA sviluppo e commercializzo solo in Giappone per Mega Drive il suo Wonder Boy IV. A distanza di molti anni arriva anche in occidente sia con il gioco originale che il remake, quest’oggi dunque vogliamo condividere con voi la Recensione di Asha in Monster World, disponibile su tutte le piattaforme.

Wonder Boy Asha in Monster World Recensione

Asha in Monster World ripropone lo stesso gioco dell’epoca ma con un comparto grafico in cel shading, utilizzato anche in titoli come Monster Boy The Cursed Kingdom e Wonder Boy The Dragon’s Trap. Il team di sviluppo si è assicurato che il remake fosse l’esatta trasposizione ma con degli accorgimenti che lo rendono moderno, senza dunque distaccarsi in termini di storia e meccaniche da quello degli anni 90. In Asha in Monster World vestite i panni di una fanciulla di nome Asha, incaricata di ritrovare i quattro spiriti scomparsi.

Per portare a termine la missione dovrete avventurarvi in foreste rigogliose e castelli abbandonati, passando per vulcani e lande ghiacciate, in scenari rigorosamente in 2D, nonostante i personaggi cosi come le ambientazioni stesse siano in 3D.Nel corso dell’avventura potrete guadagnare denaro da spendere presso i negozianti, al fine di acquistare nuove lame e scudi con i quali affrontare le minacce, contando poi sul Colpo Magico per infliggere ingenti danni a nemici tradizionali e boss.

Al termine di ogni stage dovrete affrontare un differente boss, il quale vi porterà ad attuare strategie uniche per avere la meglio. I livelli sono labirinti suddivisi in stanze, al cui interno troverete nemici da sconfiggere,forzieri contenenti elisir per il ripristino della salute,monete o distributori presso i quali spendere il denaro per ottenere cuori ed altro. Nel viaggio verrete accompagnati da una buffa creatura alata,la quale vi permetterà di eseguire il doppio salto, far comparire delle piattaforme sulle quali salire, recuperare collezionabili e oggetti distanti, sfrutterete il compagno d’avventura a vostro vantaggio a seconda della situazione nella quale vi trovate.

Alcune porte sono chiuse da una serratura, spetterà a voi esplorare in lungo e in largo gli scenari in cerca della chiave necessaria per aprirla. Sconfitto il boss tornerete con l’aiuto di una lampada magica all’hub, una cittadina persiana presso la quale interagire con altri personaggi, fare acquisti o sbloccare l’accesso al mondo successivo, attraverso i vari portali con tanto di introduzione animata. Se non avete avuto occasione di giocare Wonder Boy IV all’epoca, essendo che il titolo fino ad oggi era un’esclusiva per il sol levante, non vi resta che cogliere l’attimo fuggente

Wonder Boy Asha in Monster World vanta di una duplice versione, la prima destinata a chi ama giochi moderni, la seconda a chi vuole giocare o rigiocare il titolo con lo stesso comparto grafico dell’epoca. In qualsiasi momento è possibile salvare o caricare i progressi di gioco, in modo da proseguire la partita dall’ultimo punto raggiunto in qualsiasi momento, senza contare il riavvio del livello in corso o il ritorno all’hub per gli acquisti. Wonder Boy Asha in Monster World come anticipato riporta alla luce un gioco che ha alle spalle quasi 30 anni di età ma in chiave moderna.

La versione digitale è curata da STUDIOARTDINK mentre quella fisica da ININ ames, quest’ultima include anche l’originale Monster World IV.

Wonder Boy Asha in Monster World Gameplay Trailer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato