Utawarerumono ZAN – The Clash of Destinies: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 15-09-2019 8:47

Correva l’anno 2015 quando in Giappone debuttò Utawarerumono Mask of Deception di cui vi abbiamo parlato 2 anni più tardi dopo l’arrivo in Occidente, ed oggi vogliamo condividere con voi la Recensione di Utawarerumono ZAN – The Clash of Destinies.  

Utawarerumono ZAN – The Clash of Destinies Recensione

The Clash of Destinies fonde il genere Visual Novel al MUSOU, hack’n slash e beat’em up, accontentando un pò tutti come si suol dire, un titolo rivolto non solo a coloro che amano la narrazione ma anche a chi preferisce l’azione e il caos, scaturito da giochi come Dynasty Warriors dove si picchia ala cieca, purchè si colpisca qualcuno.

Il gioco inizia con un epilogo, nel quale vestite i panni di uno dei 12 personaggi presenti in gioco, i quali possono essere sbloccati con il progredire della trama. Ogni personaggio ha caratteristiche, abilità differenti e possono essere personalizzati non solo esteticamente ma anche in equipaggiamenti. 

Completato il prologo verrete catapultati nel menu principale, dove potrete cimentarvi in una delle modalità proposte, a scelta tra storia, battaglia, multiplayer e libera.

Storia consente di affrontare la modalità narrativa, la quale fonde il Visual Novel all’azione, proponendo alcuni capitoli puramente narrativi ed altri invece mirati all’azione, battaglia consente di affrontare una delle missioni della storia ma incentrando l’attenzione del giocatore solo sugli scontri, multiplayer permette di giocare in co-operativa ai livelli o missioni del gioco e libera invece è rivolta a coloro che amano l’esplorazione, nonostante le mappe non siano cosi generose come un tipico gioco MUSOU.

Inizialmente i contenuti saranno per la maggior parte bloccati, tra cui scenari, personaggi, missioni ed equipaggiamenti, ciò vi porterà obbligatoriamente a portare a termine la storia principale per sbloccarli, subendovi righe e righe di dialoghi tipici di un Visual Novel, ma con la possibilità di saltarli in qualsiasi momento, passando subito all’azione.

In ogni livello o missione avrete degli obiettivi da portare a termine, i quali variano dall’eliminazione di un gruppo di nemici o uno specifico, recupero di oggetti, concatenazione di combo e cosi via dicendo.

Durante gli scontri eliminando i nemici si ottengono punti esperienza, con i quali livellare i personaggi automaticamente migliorandone le caratteristiche. Inutile dire che come ogni MUSOU che si rispetti non mancano all’appello centinaia di nemici sullo schermo.

Prima di ogni partita è possibile organizzare il party, al fine di assegnare ad ogni personaggio che lo compone specifici equipaggiamenti, abilità o personalizzazioni estetiche. In alcune missioni vi troverete da soli contro il computer, in altre verrete aiutati da ulteriori personaggi, che potranno essere richiamati in qualsiasi momento con gli appositi tasti, al fine di eseguire delle combo concatenate.

Al termine della missione verrete ricompensati con dei punti esperienza a seconda di quanto tempo avete impiegato, le combo eseguite e cosi via dicendo, oltre degli oggetti bonus ottenibili anche nelle esplorazioni. 

Utawarerumono ZAN è questo e nulla più, un Visual Novel MUSOU con combattimenti in tempo reale, rivolto sia a coloro che amano la narrazione che scontri frenetici, dimenticatevi dunque lo strategico a turni visto nei precedenti titoli della saga.

Il tutto realizzato con un comparto grafico in cell shading ed una colonna sonora tipicamente giapponese con il suddetto doppiaggio e sottotitoli italiani. Ebbene si, non è in Italiano per cui per avere una chiara visione della trama dovrete avere un minimo di nozione della lingua.

Utawarerumono ZAN – The Clash of Destinies Gameplay Trailer

  • 7/10
    Grafica - 7/10
  • 6/10
    Gameplay - 6/10
  • 7.7/10
    Trama - 7.7/10
  • 7/10
    Sonoro - 7/10
  • 7.4/10
    Longevità - 7.4/10
7/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato