Transport Fever: Recensione, Trailer, Gameplay

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 18-11-2016 7:31 Aggiornato il: 18-11-2016 7:33

Dopo il successo di Train Fever, è il turno di Transport Fever, il nuovo titolo prodotto da Urban Games, incentrato nuovamente sulla gestione dei trasporti ma questa volta come protagonisti non solo i treni ma anche gli aerei, navi e bus.

transport-fever

Transport Fever: Il Sim City dei mezzi di trasporto

Transport Fever può essere paragonato per certi versi a Sim City, ma con la possibilità di costruire stazioni, aeroporti, porti navali ed altro ancora partendo da zero. Il gioco infatti consente di disegnare a mano libera il percorso, utilizzando gli strumenti a disposizione. Ogni nuova rotta implica investimenti, pagando a volte somme elevate per l’acquisto di ponti o altro per poter dare vita a nuovi percorsi. 

Al primo avvio vi troverete di fronte un tutorial nel quale vengono illustrate le basi per giocare le due campagne composte da 7 missioni caduna, ambientate in USA ed Europa dal 1850 al giorno d’oggi, assistendo all’evoluzione dei trasporti nel corso degli anni, passando dai treni a vapore a quelli elettrici.

Transport Fever TRAILER

Il sandbox delle comunicazioni 

2 sono le modalità extra presenti nel titolo che consentono di ottenere delle medaglie, completando delle missioni non sempre semplici da portare a termine ma in grado di donare la giusta varietà al titolo. Il punto forte del titolo risiede nella modalità Infinita, un sandbox dove è possibile dare libero sfogo alla propria fantasia, creando percorsi all’infinito per ogni mezzo di trasporto. Come il suo predecessore, Transport Fever propone un gameplay vecchia scuola, nonostante molti dei difetti presenti nel passato sono stati risolti.

Tra le principali novità troviamo un incremento delle industrie e merci prodotte, un sistema di sviluppo cittadino più curato e la possibilità di zoomare su ogni singolo veicolo o cittadino. Il gioco amplia notevolmente il numero di mezzi di trasporto gestibili passando da quelli destinati alle merci a quelli pensati per il trasporto cittadino. 

transport-fever-trailer

Quando gli spostamenti costano

L’intelligenza artificiale è stata pensata per calcolare la domanda e l’offerta delle merci invitando a costruire nuove vie che soddisfino i requisiti necessari, richiedendo aggiornamenti a volte dispendiosi. Purtroppo il gioco non è italiano, ma la semplicità della lingua inglese adottata ne consente una facile comprensione anche per un neofita, oltre ad un gameplay intuitivo. 

Graficamente parlando i mezzi di trasporto cosi come le città sono curati nei minimi dettagli, nonostante il livello globale delle texture non sia all’altezza dei rivali come Sim City. Transport Fever è un gioco con un grande potenziale, tuttavia spesso ci si ritrova a svolgere azioni inutili che rendono alla lunga il gameplay noioso e ripetitivo.

transport-fever-nave

Ci troviamo di fronte un gestionale che consente di creare percorsi per numerosi mezzi di trasporto, al fine di dare vita ad una vera e propria città, dalle ferrovie agli aeroporti, dalle fermate dei Bus ai porti navali. Tramite un HUD avanzato ma ordinato, è possibile tenere traccia dei vari spostamenti e costruzioni con i dati statistici per ogni mezzo di trasporto, apportando modifiche in tempo reale. 

Transport Fever GAMEPLAY

3.5

Transport Fever ha molto da offrire a coloro che sono appassionati del genere Gestionale e dei mezzi di trasporto, un gioco che vi terrà incollati allo schermo per molte ore, sia per portare a termine le missioni proposte che per costruire un grande impero telematico. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato