The Princess Guide: Recensione e Gameplay Trailer

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 27-03-2019 7:12 Aggiornato il: 27-03-2019 7:13

Nippon Ichi Software porta in occidente The Princess Guide un nuovo RPG, ed oggi su gentile concessione della celebre casa nipponica vogliamo condividere con voi la nostra Recensione, anticipandovi che il titolo è disponibile su Switch e PS4.

The Princess Guide Recensione

In The Princess Guide un impavido cavaliere congedato dopo aver servito il suo regno per anni, assumerà il ruolo di maestro, incaricato di allenare 4 principesse. Il gioco inizia con il Tutorial, dove faremo la conoscenza delle giovani fanciulle, intende ad imparare tutto quello che c’è da sapere per affrontare delle battaglie.

Liliartie, la principessa che desidera sconfiggere un Drago, Veronica con il suo desiderio di dominare il mondo, Monomaria e la religiosa Alpana. 4 principesse per 4 archi narrativi suddivisi in macro sezioni.

Nella prima sezione siamo chiamati a portare a termine nell’ordine desiderato le 4 mini campagne dedicate alle principesse, la seconda sezione fungerà da Epilogo e permetterà di impersonare una sola principessa e nell’ultima sezione avremo a che fare con i cosiddetti atti finali.

Come molti altri titoli prodotti da NIS, anche in The Princess Guide non mancano all’appello numerose e persistenti schermate di dialogo tra le principesse con svariate righe di testo.  Una delle meccaniche più interessanti risiede nel To Praise or To Scold ossia Lodare o Sgridare, la quale viene proposta in due differenti modalità, la prima legata alla narrazione e sviluppo delle abilità delle principesse e l’altra alle battaglie.

Come suggerisce il nome stesso, la suddetta meccanica ci permette di approvare o disapprovare gli atteggiamenti e decisioni delle principesse. Le scelte non muteranno l’arco narrativo ma solo l’atteggiamento delle principesse nei confronti del maestro. 

Ottenendo i favori dello stesso è possibile accedere a nuovi oggetti pensati per l’incremento delle statistiche e l’apprendimento di nuove abilità da utilizzare in battaglia, le quali si suddividono in attive e passive.

Ad estendere la longevità del titolo vi è la presenza di mini-giochi da sbloccare, i quali permettono al giocatore di restare incollato al titolo per una ventina di ore circa. Tramite degli Hub è possibile accettare nuove missioni principali o secondarie.

Selezionando una missione le principesse inizieranno a spostarsi sulla mappa imbattendosi di tanto in tanto in eventi casuali lungo il tragitto. Giunti a destinazione il gioco assumerà l’aspetto di un Action-RPG isometrico.

Negli scontri l’obiettivo è di eliminare numerosi nemici utilizzando le abilità e gli equipaggiamenti delle principesse. Portando a termine le battaglie si ricevono Materie con le quali aumentare le statistiche delle principesse. 

Il Gameplay risulta semplice e immediato, con lo stick analogico si controlla lo spostamento delle principesse , con i pulsanti d’azione i vari tipi di attacchi e con i dorsali le abilità speciali. Ci troviamo di fronte dunque a party composto da vari personaggi tra cui dei soldati selezionabili all’inizio della missione, ognuno con abilità e caratteristiche uniche.

Nonostante gli spostamenti dei soldati dipenderanno da quelli della principesse, le azioni potranno essere controllate dal giocatore, a differenza degli attacchi automatici. Gli scontri non sono a turni, per tanto ci troveremo a combinare al meglio l’attacco alla difesa, attuando la migliore strategia per dominare il campo di battaglia.

Perdere i soldati in battaglia porterà la principessa a non poter più schivare, prendendosi ogni singolo colpo e obbligando il giocatore a completare gli scontri prima di soccombere.

Sul fronte tecnico The Princess Guide come anticipato propone lunghe sequenze di dialoghi, con battaglie confusionarie sia a causa dell’eccessiva presenza di nemici che effetti di vario tipo. Ciò nonostante le battaglie risultano fluide e dinamiche, immediate e coinvolgenti.

Se il comparto grafico non eccelle anche la colonna sonora inizialmente gradevole, potrebbe infastidire il giocatore con il tempo a causa della ripetitività della stessa. Totalmente assente il supporto italiano, obbligando i giocatori a conoscere un minimo della lingua giapponese o inglese per apprendere a grandi linee i dialoghi.

Ogni principessa ha una storia unica da raccontare, dove le scelte del giocatore influenzeranno il racconto e lo svolgimento della battaglia, dove l’intelligenza artificiale spessa risulta più artificiale che intelligente. 

The Princess Guide è indubbiamente un titolo originale ma l’eccessiva ripetitività la fa da padrone, dandoci la sensazione in poche ore di gioco di trovarci all’interno di un Dejavu. 

The Princess Guide Gameplay Trailer

  • 6/10
    Grafica - 6/10
  • 5.5/10
    Gameplay - 5.5/10
  • 5/10
    Sonoro - 5/10
  • 6.4/10
    Trama - 6.4/10
  • 7/10
    Longevità - 7/10
6/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato