The Gardens Between: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 13-12-2018 8:15 Aggiornato il: 13-12-2018 9:30

Nel corso degli anni abbiamo assistito alla nascita di numerosi videogiochi artisticamente eccelsi come Journey,My Brother RabbitOld Man’s Journey e molti altri.

Quest’oggi restando in scia con i titoli citati, vogliamo condividere con voi la nostra Recensione di The Garden Between, un nuovo ed originale puzzle game che abbiamo provato per voi su Xbox One X.

The Gardens Between Recensione

The Garden Between narra la storia di due adolescenti, i quali si ritrovano in un mondo immaginario popolato da isole che si differenziano in varie tematiche, composte non solo da rocce ma anche da oggetti come divani, televisori, giocattoli, scatoloni ed altro ancora.

Lo scopo del gioco è quello di completare tutte le isole utilizzando il tempo a proprio vantaggio. Spostando lo stick analogico in avanti o premendo il dorsale destro è possibile far scorrere il tempo, spostando lo stick analogico indietro o premendo il dorsale sinistro si riavvolge il tempo, mentre con il tasto A o X si interagisce con gli elementi presenti nello scenario.

Per portare a termine i vari livelli bisognerà trasportare una luce dall’inizio degli stessi alla fine, posizionandola in un’apposito contenitore. 

Nel corso dei livelli dovremo utilizzare il tempo come un vecchio videoregistratore, mandandolo avanti e indietro a seconda della situazione, risolvendo enigmi apparentemente banali ma che lasceranno spesso il giocatore a riflettere sul da farsi o agendo per tentativi.

In ogni isola sono presenti ostacoli di vario tipo, pronti a spegnere o catturare la luce in dotazione, il tutto realizzato con un comparto grafico artisticamente accattivante ed una colonna sonora rilassante.

Arine e Frendt si troveranno ad affrontare un viaggio ricco di sentimenti, arricchendo il passaggio da un livello all’altro con dei ricordi. 

Nessun dialogo o monologo, la storia viene raccontata visivamente, mostrando al giocatore il legame tra i due adolescenti nato in tenera età e forgiato dal tempo. Nel corso dell’avventura ci troveremo a interagire con gli oggetti, sbloccare leve o premere pulsanti.

Non potendo gestire i movimenti dei singoli personaggi, la co-operazione tra i due risulterà la chiave per giungere in poche ore ai titoli di coda. Arina è in grado di trasportare la lanterna al cui interno è presente una piccola sfera luminosa, Frendt invece può attivare i pulsanti e modificare il posizionamento e lo status degli oggetti.

Combinando le abilità dei due è possibile portare a termine i livelli. L’inquadratura scorre in senso orario o antiorario a seconda del momento, garantendo ore di coinvolgimento con puzzle rilassanti e mai stressanti.  

The Gardens Between è un titolo che nella sua semplicità riesce a catturare l’attenzione del videogiocatore, proponendo un gioco che si distacca dalla massa, dove il cuore pulsante dell’esperienza risiede in una narrazione solida ed emotiva.

The Gardens Between Gameplay Trailer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato