Tell Me Why: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 31-08-2020 11:27

Dopo Life is Strange e Life is Strange 2, Dontnod Entertainment ci riprova con Tell Me Why, un nuovo gioco narrativo, esplorativo e basato sulle scelte del giocatore.

Abbiamo trascorso del tempo in sua compagnia con il primo Episodio dei 3 previsti, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione, anticipandovi di averlo giocato su Xbox One X e che il titolo in questione è disponibile solo su console Microsoft e PC.

Cosa? Un’esclusiva? A quanto pare si, a differenza di Life is Strange, Tell Me Why è stato sviluppato per essere fin da subito disponibile nel Game Pass di Microsoft, dunque se avete un abbonamento non dovete acquistarlo per giocarlo.

Tell Me Why Recensione

Dimenticatevi l’universo di Life is Strange, seppure Tell Me Why condivide stile grafico e meccaniche. Questa volta i protagonisti sono dei gemelli, i quali si ritroveranno ad affrontare dei fantasmi del passato, rivivendo letteralmente i loro ricordi grazie al potere di cui dispongono.

I gemelli possono comunicare telepaticamente e rivivere eventi passati, ed è questa la nuova meccanica ideata da Dontnod Entertainment. Se Max in Life is Strange poteva manipolare il tempo e Daniel in Life is Strange 2 gli oggetti, in Tell Me Why questa volta il potere principale è la telepatia.

I gemelli nel corso dell’avventura potranno comunicare tra loro a mente, scambiandosi messaggi, opinioni e scelte prima di intraprendere delle decisioni che risulteranno cruciali per l’andamento di una discussione.

Come accade in altri titoli prodotti dalla medesima casa, nel corso del gioco potrete e dovrete interagire con diversi personaggi e oggetti, prendere delle decisioni sul momento, rispondere nel modo che ritenete opportuno, tenendo però a mente le possibili conseguenze date dalle vostre azioni. Nei dialoghi avrete a disposizione diversi argomenti e scelte.

Non mancano all’appello collezionabili disseminati per gli scenari, oggetti con i quali interagire per avere maggiori dettagli sulla trama, e la classica libertà di esplorazione, che vi porterà a spulciare ogni elemento presente nella scena, scoprendo fino a dove il team di sviluppo vi consente di spostarvi.

Nonostante si tratti del primo Episodio, il titolo parte abbastanza lentamente, non mancano i colpi di scena sia chiaro ma la trama non riesce a coinvolgere e intrattenere lo spettatore come la saga Life is Strange, nonostante tratti tematiche attuali e profonde.

Nel corso dell’intero episodio andrete in giro a dialogare con personaggi, interagire con oggetti e cercare collezionabili oltre che prendere delle scelte, non aspettatevi dunque azione o adrenalina, se non avete giocato Life is Strange vi anticipiamo che il suddetto genere potrebbe risultarvi abbastanza noioso.

Tell Me Why è narrazione pura, il quale mette il giocatore nei panni dei protagonisti, portandovi a fare carico di ogni decisione presa e azione compiuta, al fine di plasmare l’andamento della storia. Il tutto realizzato con uno stile grafico più cartoonesco che realistico, doppiaggio in inglese ma supportato dai sottotitoli italiani ed una colonna sonora piacevole da ascoltare.

L’avventura come anticipato è suddivisa in Episodi e dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno, per cui tenete conto che il primo Episodio vi intratterà per alcune ore, un tempo abbastanza soddisfacente per gettare le basi su ciò che viverete nel corso dei prossimi mesi.

Tell Me Why Gameplay Trailer

7/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato