Skater XL: Recensione, Gameplay Trailer e Screenshot

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 08-08-2020 8:23

Quale è quel genere videoludico perso oramai da tempo? Lo skateboarding ovviamente, il quale per un certo periodo ha seguito le orme del Tennis, ma qualcuno ha pensato bene di resuscitarlo.

Nel 2018 arrivò su Steam in Accesso Anticipato Skater Xl, il quale si proponeva come uno Skate-Like, ed oggi dopo 2 anni debutta anche su PS4 e Xbox One, mentre la versione Switch arriverà per fine 2020 salvo imprevisti.

Con questa premessa vogliamo dunque condividere con voi la Recensione di Skater Xl, come si comporta su console? Scopriamolo insieme.

Skater XL Recensione

Skater XL come anticipato ricorda per certi versi Skate, dalla gestione della telecamera ai controlli e impostazioni varie, ma con una quantità decisamente inferiore di contenuti, dando l’impressione che il titolo non è mai uscito dall’Accesso Anticipato.

Nel 2018 il gioco fu lanciato su Steam in versione Anticipata, il che significa che era priva di contenuti, che come ogni Accesso Anticipato vengono aggiunti nel tempo, oggi a distanza di 2 anni la versione console presenta le medesime carenze.

Non vogliamo di certo scoraggiarvi ma ci teniamo a fare luce su ciò che vi ritroverete acquistando la controparte console al prezzo di circa 40 euro, che non sono di certo spiccioli. Skater Xl presenta 5 mappe, non ci sono pedoni o altri skater, ostacoli particolarmente complessi ed è assente il multiplayer online.

Ciò significa che vi ritroverete a fare skateboarding in solitudine, ed essendo un titolo sandbox non vi è una trama da seguire, verrete lasciati liberi al fate un pò voi, anche se ci sono alcune sfide da portare a termine, che fungono per lo più da Tutorial avanzato. In termini di personalizzazione, nonostante sia possibile passare del tempo a modificare l’aspetto dello skater e delle tavole, non ci sono molti elementi da scegliere.

Su console purtroppo sono presenti cali di frame rate ed un comparto grafico tutt’altro che eccelso. Quindi Skater XL è da buttare? Non del tutto. Il titolo presenta un comparto Audio con tracce piacevoli da ascoltare e che si sposano alla perfezione con lo Skateboarding, inoltre i controlli inizialmente ostici per i neofiti, sono pensati per adattarsi al meglio al controller, permettendo di compiere trick ed altre acrobazie senza grossi problemi.

Skater XL non è un open world, anche se gli ambienti non sono così piccoli come sembrano, ma sono pur sempre 5 mappe a differenza di Skate che proponeva un’ambiente aperto e liberamente esplorabile, si tratta per lo più di un’esperienza simulativa sandbox che necessita di un bel lavoro di rifinitura e aggiunte.

La versione console è afflitta da cali di frame rate, bug e freeze sia durante l’editing del personaggio o tavola che nell’esplorazione, naturalmente il tutto è casuale, nulla che non possa essere risolto con degli aggiornamenti, ma che non giustfica i 2 anni impiegati per il lancio della versione console.

Skater Xl tenta di conquistare il pubblico in un periodo in cui i giochi di skateboarding sono carenti, ma considerando che a Settembre avremo i primi due capitoli della serie Tony Hakws Pro Skater, proporre un gioco carente in contenuti non è una mossa intelligente.

Tuttavia nel complesso Skater Xl si lascia giocare, anche se l’assenza di una storia, delle vere e proprie sfide, contenuti da sbloccare o altro, potrebbe portarvi alla noia nel giro di poche ore.

Skater XL Gameplay Trailer

6.4/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato