Sea of Thieves: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 05-06-2020 7:50 Aggiornato il: 05-06-2020 7:51

Dopo il lancio su Xbox One e PC Windows 10, Sea of Thieves salpa anche su Steam, ed oggi vogliamo condividere con voi la Recensione

Sea of Thieves Recensione

Il gioco inizia con la creazione del pirata, il quale purtroppo non presenta il classico e generoso editor che ci si aspetta da un gioco simile, ma è possibile solo scegliere uno dei personaggi presenti, con la possibilità di personalizzarlo in abbigliamento nel corso dell’avventura. 

Scelto il pirata è tempo di decidere in quale modalità giocare, se affrontare le lunghe traversate in mare da soli o in compagnia di una ciurma, optando per una imbarcazione differente a seconda del numero di giocatori. 

Dopo un lungo tempo di caricamento vi ritroverete in una Taverna, dove potrete accettare i primi incarichi da portare a termine, ubriacarvi con del grog e famigliarizzare con i comandi di gioco.

Il mondo di Sea of Thieves è composto da numerose isole, le quali si suddividono in Avamposti e tradizionali. Negli Avamposti si possono effettuare acquisti presso i mercanti, con il denaro guadagnato in missione, accettare nuove quest o caricare la propria imbarcazione con legname, palle di cannone e banane.

Esistono differenti tipologie di missioni tra cui: Cacciatore d’Oro, Ordine delle Anime, Alleanza del Mercante e i Raid, oltre le nuove arrivate con i recenti aggiornamenti, a dimostrazione di come il team stia supportando il titolo egregiamente a distanza di anni dal lancio, dopotutto su Steam è giunto solo recentemente.

In Cacciatore d’Oro bisogna recuperare dei forzieri e venderli al losco individuo presente sugli Avamposti, in Ordine delle Anime individuare ed eliminare i capitani scheletrici, vendendo i loro teschi alla maga e in Alleanza del Mercante recuperare e vendere le merci richieste.

Infine abbiamo i Raid, missioni speciali dove bisogna sconfiggere ondate di scheletri e il loro capitano, per ricevere sostanziosi bottini. Queste particolari missioni sono molto longeve e impegnative ma a differenza di quelle tradizionali, consentono di guadagnare un’ammontare di denaro maggiore.

Le missioni principali possono essere accettate presso gli Avamposti, dove riportare tesori, merci e scheletri recuperati, allo scopo di ottenere non solo denaro per i propri acquisti ma anche punti reputazione per le 3 fazioni citate.

Alla lunga trovare tesori, eliminare teschi e recuperare merci da vendere potrebbe risultare assai noioso se non fosse per la possibilità di imbattersi in relitti ed imbarcazioni gestite da altri giocatori, allo scopo di dare vita ad una battaglia navale a colpi di cannone.

Durante le lunghe traversate in mare aperto, è possibile non solo imbattersi in tempeste e pericoli marini come il Kraken, ma anche in navi abbandonate, dove recuperare un sostanzioso bottino da vendere presso gli Avamposti.

Con il denaro ottenuto dai mercati è possibile acquistare nuovi capi d’abbigliamento o accessori come la gamba di legno e l’uncino, armamenti di vario tipo e molto altro ancora, peccato che gli oggetti acquistabili siano carenti in quantità e costosi.

Come anticipato dagli sviluppatori, tutti gli oggetti in vendita non hanno lo scopo di conferire al pirata delle agevolazioni in battaglia ma si tratta di una questione puramente estetica. Alla morte del pirata, vi ritroverete sul relitto dei dannati, una sorta di lobby dove bisogna attendere qualche secondo prima di tornare in vita.

Durante le esplorazioni delle isole è possibile imbattersi nelle classiche bottiglie con un messaggio segreto al loro interno, forzieri abbandonati, animali selvatici da catturare, rifornimenti ed altro ancora.

Oltre la spada e le armi da mischia, avrete a disposizione ogni strumento tipico di un pirata, dalla fisarmonica per un viaggio piacevole in mare aperto al binocolo per gli avvistamenti, senza tralasciare la pala per scavare tesori, il boccale personale per il grog, la bussola ed altro ancora.

Le imbarcazioni sono strutturate sostanzialmente in 3 livelli, nei piani più inferiori vi è la gabbia, dove rinchiudere un membro della ciurma su previa votazione degli altri giocatori, nel piano più alto invece è possibile depositare o recuperare materiali come la legna, le palle di cannone e le banane.

La legna è utilizzabile per riparare le falle, con le palle di cannone ricaricare appunto i cannoni per una eventuale discussione in mare e le banane sono l’unica fonte attualmente disponibile, per ripristinare la barra vitale.

Non dimentichiamoci naturalmente del grog, il quale non ha una vera e propria funzione, fatta eccezione per la possibilità di vomitare sugli avversari o membri della ciurma.

Come nella realtà, anche in Sea of Thieves ogni membro della ciurma ha un compito ben preciso a bordo dell’imbarcazione, dalla gestione delle vele agli avvistamenti, dal timoniere al cartografo. Co-operare in mare aperto diventa di vitale importanza, allo scopo di raggiungere gli obiettivi, annientare gli avversari o sfuggire alle grinfie o forse dovremmo dire tentacoli del Kraken.

Il tutto viene gestito da un comparto grafico in cell shading, ispirato a Fortnite, con una modellazione cartoonesca sia degli scenari che dei pirati ma con un tocco quasi realistico per tramonti, tempeste e il mare aperto.

Non manca all’appello il ciclo giorno/notte, il quale avviene solitamente in poco tempo, passando dalle prime luci dell’alba alle ore più cupe della notte.

Sea of Thieves è indubbiamente un titolo che nonostante disponga di una mola non troppo generosa di contenuti ed un gameplay ripetitivo seppur divertente, riesce a conquistare i giocatori, dando vita e delle vere e proprie community, dove in ogni viaggio è possibile conoscere nuovi pirati.

Se siete alla ricerca di un titolo longevo e coinvolgente e siete appassionati di pirateria (e non intendiamo il warez), allora l’ultima fatica di RARE fa al caso vostro. 

Sea of Thieves Gameplay Trailer

  • 8/10
    Grafica - 8/10
  • 8.5/10
    Gameplay - 8.5/10
  • 7/10
    Trama - 7/10
  • 7.8/10
    Sonoro - 7.8/10
  • 8.8/10
    Longevità - 8.8/10
8/10

8.5

Grafica
8.5
85%
Gameplay
8.0
80%
Sonoro
8.6
86%
Longevità
8.8
88%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato