Recensione Uncharted 4 Gameplay

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 16-05-2016 7:16 Aggiornato il: 15-02-2017 10:04

Siamo appena tornati da un’avventura emozionante ed oggi siamo qui per raccontarvi la storia più incredibile che abbiate mai ascoltato, parliamo ovviamente di Uncharted 4, il capitolo conclusivo di una delle saghe più belle di casa Sony.

uncharted 4

Uncharted 4: Un avventuriero in pensione

In Uncharted 4 ci troviamo di fronte ad un purtroppo ma epico capitolo conclusivo, che ci vede nei panni di un Nathan Drake ritiratosi dalla vita da avventuriero per dedicarsi al recupero di carichi e tesori nei fondali marini della città, una casa, una bella moglie, il sogno americano divenuto realtà ma da li a breve le cose cambieranno. In una giornata qualsiasi, suo fratello, dopo aver scontato 15 anni in carcere si precipiterà nel suo ufficio per chiedergli di aiutarlo a recuperare il più grande e ambizioso tesoro della storia pirata, il quale porterà nuovamente Drake in un mondo ricco di pericoli, nemici e misteri irrisolti.

Uncharted 4 propone maggiore attenzione sull’esplorazione e scalate, lasciando poco spazio seppur in maniera marcata alle sparatorie, proponendole di tanto in tanto per spezzare un gameplay ripetitivo seppur emozionante e divertente, tra un tuffo nel vuoto e una battuta esilarante. Possiamo quasi affermare che nel 90% del gioco ci ritroviamo ad arrampicarci saltando di appiglio in appiglio per giungere a destinazione, nonostante l’assenza di un radar o un punto di riferimento in grado di indicarci la via, a volte sia cosi evidente quanto frustrante, lasciando il giocatore a girovagare nel vasto scenario alla ricerca della strada da percorrere.

uncharted 4 jeep

Alla ricerca del tesoro perduto

La ricerca del più grande tesoro pirata ci porterà in numerose location mondiali tra cui l’ITALIA, la quale dimostra di come il team di sviluppo abbia lavorato sodo per rendere ogni dettaglio cosi realistico da lasciare il giocatore per delle ore a fissare lo scenario in lontananza, il quale fa solo da contorno agli elementi principali modellati con estrema cura, dagli edifici principali ai secondari, dalle montagne verdeggianti agli interni totalmente esplorabili, alla ricerca dei classici tesori, i quali consentono una volta ottenuti di ricevere dei punti da spendere per l’acquisto di skin, armi,  modificatori ed altri ancora da utilizzare dopo aver completato l’avventura o nel comparto multiplayer online.

Durante la storia verremo accompagnati da vecchie conoscenze, le quali ci ricorderanno in alcuni momenti le avventure vissute in passato, versando una lacrimuccia di tanto in tanto e spingendoci a restare immobili evitando di giungere alla conclusione del gioco, per non essere costretti a salutare per sempre o forse no (chi può dirlo) Nathan Drake e il suo lungo viaggio. Uno degli elementi che ha caratterizzato la serie Uncharted nel corso degli anni, risiede nei dialoghi esilarante tra i personaggi, a differenza che questa volta in alcuni casi ci ritroveremo a decidere se proseguire il discorso avvicinandoci al nostro compagno e premendo il triangolo o ignorarlo.

Per la prima volta nella saga Naughty Dog introduce dialoghi con risposte multiple che ci permetteranno di decidere cosa rispondere ad una certa domanda o quale porre al nostro compagno durante i momenti di relax.

uncharted-4-desktop-game

A corto di munizioni

Le sparatorie di Uncharted 4 nonostante siano nettamente inferiori come numero a quelle riscontrate nei precedenti capitoli, sono state realizzate con estrema cura, mettendo al giocatore i bastoni tra le ruote anche a livello Normale. Nei momenti in cui l’esplorazione viene accantonata per lasciare posto all’azione, il giocatore si ritroverà circondato dai nemici con l’impossibilità di trovare un riparo sicuro, costringendolo allo stesso tempo a ricercare nuove munizioni o armi per affrontare la corposa ondata.

Spetta a noi il più delle volte decidere se utilizzare un approccio stealth, eliminando i nemici uno ad uno e con estrema calma, senza lasciarsi individuare dagli altri o se dare vita ad una sparatoria senza precedenti, la quale ci costringerà spesso a fuggire alla ricerca di munizioni o armi che i nemici lasceranno cadere alla loro morte. Tra le armi ritornano le classiche che Drake ha avuto modo di impugnare durante le sue avventure e delle inedite, tra cui una enorme gatling, che nonostante consente di eliminare i nemici corazzati rapidamente rallenterà i nostri movimenti,costringendoci dopo qualche colpo ad abbandonarla per ripararci, evitando di fare una brutta fine.

UNCHARTED 4 GAMEPLAY ITALIANO

Uncharted 4 ha tutte le carte in regola per meritare il titolo di “GAME OF THE YEAR”, un action adventure in grado di mescolare l’esplorazione allo sparatutto, attirando sia i giocatori che amano restare a bocca aperta di fronte alla vastità e maestosità degli scenari che a coloro che preferiscono approcci diretti, distruggendo ogni cosa capiti a turno in sparatorie degne di un film western.

5.0

La gemma più bella di casa Sony, un capolavoro di infinita bellezza, in grado di concludere degnamente una delle saghe videoludiche più amate dai videogiocatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato