[Recensione] Star Wars Battlefront

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 21-11-2015 8:14 Aggiornato il: 21-11-2015 8:19

Siamo appena tornati da una battaglia intergalattica, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra recensione sul nuovo capitolo della serie Star Wars Battlefront, disponibile su console di nuova generazione.

Star-Wars-Battlefront recensione

Star Wars Battlefront: Battaglia per la conquista della galassia

Realizzare una modalità storia in Star Wars è tutt’altro che semplice, per questo motivo DICE ha voluto concentrare le sue energie, tempo e denaro su un solo obiettivo, la modalità competitiva, lasciando poco spazio alla co-operazione e utilizzando i bot nel caso in cui non sia disponibile un’amico,per affrontare le missioni in schermo condiviso e online, il tutto con 60FPS al secondo. 4 sono i pianeti ricreati per l’occasione, ognuno di essi con una mappa di enorme dimensioni per gli scontri a terra o nei cieli durante le sessioni online, e per muoversi liberamente nelle varie missioni. Il gioco inizia con un’addestramento che non è forzato, ciò porta molti giocatori a saltarlo per cimentarsi subito nel vivo dell’azione, tutorial consigliato per apprendere i comandi di gioco, le regole e i controlli dei vari veicoli che potremo padroneggiare nel corso delle battaglie intergalattiche online.

starwars battlefront

La forza scorre potente in te

3 sono i livelli di difficoltà di cui uno pensato appositamente per gli esperti, l’intelligenza artificiale risulterà letale in alcuni punti mettendo a dura prova i giocatori, una sorta di passatempo leggermente differente dal fulcro del gioco stesso che risiede nel comparto multiplayer competitivo. Raccogliendo delle stelle sparse per la mappa è possibile sbloccare personaggi ed altri contenuti da utilizzare in qualsiasi momento, se la modalità missioni è povera e priva di una storia solida, il comparto multigiocatore del titolo è tutt’altro che misero e vede impegnati i Ribelli contro gli imperiali con la presenza di eroi o villici come Dart Fener

Se avete giocato a titoli della serie Battlefield prodotti da DICE, sicuramente riconoscerete alcuni elementi in Star Wars Battlefront. 11 le armi presenti tra cui blaster pesanti, fucili, pistole, cecchini ed ogni altra arma nota nella saga Star Wars con suoni identici agli originali, se in alcuni sparatutto con delle serie di uccisioni è possibile attivare potenziamenti e abilità particolari o se le granate sono cosi preziose da essere utilizzate solo in rare occasioni, non è il caso di Battlefront in cui ci si ritroverà in un campo di battaglia ricco di laser che si incrociano, esplosioni atomiche e munizioni a volontà con respawn immediati. Raccogliendo dei token sparsi per la mappa è possibile impersonare gli eroi o i villici i quali sono nettamente superiori ai comuni personaggi e per abbatterli spesso saremo costretti a perdere decine di vite.

star-wars-battlefront

Il lato oscuro della forza

Salendo di livello è possibile sbloccare armi e potenziamenti migliori, oltre la possibilità di personalizzare totalmente il proprio personaggio secondo i gusti personali, il tutto gestito da un sistema di carte le quali permetteranno di rigenerare la salute più rapidamente, resistere agli esplosivi, utilizzare torrette o veicoli particolari e molto altro ancora. Come avete potuto intuire il cuore del gioco risiede nel comparto online competitivo, nel quale DICE ha dato tutto se stessa per rendere questo nuovo capitolo di Battlefront epico quasi quanto quelli del passato. Le differenti modalità di gioco presentano ben 13 mappe adattate al numero di partecipanti per un totale di 40, 20 per ogni fazione.  Darth Vader, Palpatine, e Boba Fett, Han Solo, Leia e Luke Skywalker sono i personaggi accessibili in alcuni momenti durante gli scontri online.

Un comparto grafico che nonostante a volte si presenti carente nella modellazione poligonale degli scenari, offre un gameplay fisso sui 60 FPS con dei lievi cali di frame in alcuni momenti. Nulla da ridire sul comparto audio che si sposa alla perfezione sia con le ambientazioni che con gli scontri a fuoco, caricando di adrenalina i giocatori e immergendoli appieno nell’esperienza creata. Le animazioni rendono le battaglie ancora più epiche, con la possibilità di giocare sia in prima che in terza persona grazie alla gestione della telecamera che ricorda quella del passato, con la possibilità quindi di avere una visuale interna o esterna anche all’interno dei veicoli. 

starwars

Conclusioni e Impressioni

Premetto che sono un fans della saga, cresciuto giocando a Battlefront sulla prima Xbox, per questo motivo ho amato fin da subito questo nuovo capitolo, nonostante l’assenza di una modalità storia sia cosi marca per chi come me preferisce dedicarsi al singolo prima di cimentarsi nel multiplayer competitivo, lacuna colmata dalla presenza di svariate modalità di gioco e personalizzazioni per un gameplay frenetico, divertente e mai noioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato