Outlast: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 03-03-2018 13:10 Aggiornato il: 23-03-2018 16:38

A grande sorpresa la settimana scorsa, il primo capitolo della serie OUTLAST è approdato su su Nintendo Switch, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione, su gentile concessione del team Red Barrels Games.

Prima di proseguire nella lettura, vi invitiamo ad entrare a far parte della nostra community su Discord

Outlast Recensione

Nel gioco vestiamo i panni di un giornalista investigativo di nome Miles Upshur, il quale decide di recarsi in visita al Mount Massive Asylum, istituto psichiatrico riaperto di recente in seguito alla segnalazione di una fonte anonima, la quale denuncia la conduzione di esperimenti su delle cavie umane.

Equipaggiati di una videocamera e un blocco per gli appunti, raggiungiamo l’edificio, trovandoci di fronte un gabbiotto di sicurezza completamente vuoto e il cancello d’ingresso sbarrato.

Entrati nell’edificio scopriamo che per le stanze del palazzo si aggirano creature disumane, frutto degli esperimenti condotti nel laboratorio sotterraneo. Il nostro compito è quello di riprendere il tutto con la nostra videocamera per poi caricare il filmato sul Web, dimostrando al mondo esterno ciò che sta realmente accadendo nell’istituto apparentemente abbandonato.

 

Nessuna arma o abilità particolare da utilizzare contro le mutazioni genetiche, con le quali avremo spesso a che fare durante l’esplorazione del manicomio, il che rende Outlast un survival horror a tutti gli effetti, un gioco che vi farà balzare dalla sedia e palpitare il cuore ad ogni angolo.

Il gameplay ricorda per certi versi film come The Blair Witch Project, non abbiamo alcuna arma a disposizione per difenderci ma solo una camera per riprendere ciò che accade attorno a noi, l’unico mezzo per sfuggire a morte certa è la fuga.

A volte nascondersi sotto un letto o in un’armadio non è una sempre una buona soluzione, il che dimostra che bisogna scegliere la via migliore per fuggire o il luogo adatto per nascondersi in attesa che il pericolo si allontani, consentendoci di riprendere la registrazione degli strani avvenimenti che stanno accadendo nel manicomio psichiatrico.

La camera si alimenta a batteria, ciò comporta il consumo delle stesse, costringendoci a rovistare in ogni stanza e angolo oscuro della dimora, alla ricerca di pile sostitutive. Oltre a registrare gli eventi soprannaturali, è possibile utilizzare la videocamera per illuminare lo scenario, allo scopo di orientarsi nelle oscurità della struttura. 

La versione Switch si comporta egregiamente sia in comparto grafico che in frame, con la possibilità di giocare sia ricorrendo ai Joy-Con che al controller Pro tradizionale, sul grande schermo o in mobilità. 

Disponibile solo sullo store digitale, include sia il gioco base della durata di 5-7 ore che il DLC, il quale prosegue gli eventi lasciati in sospeso al termine dell’avventura, dal punto di vista di un secondo personaggio. 

Outlast Gameplay Trailer

7.8

Grafica
7.8
78%
Gameplay
8.0
80%
Sonoro
7.5
75%
Longevità
7.0
70%
Trama
8.5
85%

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

Termini di ricerca:

  • outlast