Recensione Grand Kingdom

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 18-06-2016 9:25 Aggiornato il: 18-06-2016 9:27

Gli appassionati del genere strategico a turni troveranno sicuramente di loro gradimento il nuovissimo capolavoro sviluppato dai ragazzi di MonoChro, stiamo ovviamente parlando di Grand Kingdom, ed oggi vogliamo proporvi la nostra Recensione.

grand-kingdom-004

Grand Kingdom: La caduta di un impero

Grand Kingdom focalizza l’attenzione del giocatore sulla caduta dell’impero di Uldein avvenuto 100 anni prima, la quale ha dato vita a 4 differenti regni in continua lotta tra loro per la supremazia assoluta e la conquista dei regni vicini. Il giocatore dovrà gestire nel corso dell’avventura un piccolo gruppo composto da guerrieri di vario tipo, da una maga curatrice ad un abile spadaccino senza contare l’arciere.

Dopo un tutorial iniziale e una lunga serie di dialoghi, ci ritroviamo in un campo di battaglia con i nostri eroi pronti per essere comandati tramite un sistema a turni, nei quali è possibile decidere se muovere i protagonisti in direzione dell’avversario o se attaccare. I combattimenti vengono stabiliti a turni, per cui è di vitale importanza decidere il da farsi nel poco tempo a disposizione, con la possibilità di saltare il turno passando al personaggio successivo e cercando di creare la migliore strategia di difesa e vittoria.

grandkingdom

Combattimenti su più livelli

Tramite la mappa di gioco è possibile spostarsi con una pedina come fossimo in un tabellone da tavola, imbattendoci in nemici a sorpresa con la possibilità di decidere se evitare o meno determinati combattimenti, al fine di raggiungere dei forzieri ben custoditi, i quali ricompensano il giocatore con oggetti ed extra preziosi.

I combattimenti sono strutturati in maniera tale da lasciare sia posto all’utilizzo delle armi da mischia, efficaci se utilizzate a corto raggio d’azione, con la possibilità di eliminare dei nemici con un solo turno grazie alla pressione con il giusto tempismo dell’apposito tasto che all’utilizzo della magia, la quale richiede massima precisione in quanto bisogna calcolare attentamente il campo d’azione per evitare di fare danni ai membri della propria squadra.

Sia gli attacchi che la cura possono coinvolgere nemici e amici, per cui bisogna ragionare con estrema accuratezza prima di decidere il da farsi. 17 sono le classi disponibili tra maghi, guerrieri, arcieri ed altro ancora, proseguendo nel corso della trama è possibile sbloccarne di nuovi per creare una squadra personalizzata in grado di soddisfare appieno il proprio stile di combattimento, dando priorità alla magia piuttosto che alle armi da mischia o da fuoco.

0B_s-zw2293cgLU8tQ1NsSFJaa0E

Anche l’occhio vuole la sua parte

Nel corso dell’avanzata verso i regni vicini è possibile utilizzare gli oggetti ottenuti per ostacolare i nemici, nonostante i combattimenti siano a turni, ci viene data massima libertà di movimento scegliendo una delle righe disponibili, passando da una all’altra spostando lo stick analogico nell’apposita direzione, con la possibilità di andare alle spalle dei nemici per scaraventare loro un potente attacco magico o da mischia durante il nostro turno.

Gli appassionati del genere troveranno di propri gradimento la possibilità di personalizzare al meglio i propri combattenti, scegliendo non solo la classe da adottare per affrontare la longeva avventura, ma anche potenziando e personalizzando ogni combattente con abilità e oggetti unici sbloccati e ottenuti nel corso del gioco o acquistati con la valuta ottenuta. Individuare ed aprire i forzieri sparsi per la mappa è di vitale importanza se si desidera sbloccare e ottenere quegli oggetti extra tanto ambiti quanto essenziali per affrontare i combattimenti contro boss devastanti.

gk

La particolarità che ci ha fatto innamorare del titolo risiede nello stile grafico quasi pittoresco che si sposa alla perfezione con il genere cell shading, proponendoci degli scenari e dei personaggi disegnati a mano ma allo stesso tempo ritoccati in computer grafica, i quali sono in grado di deliziarci con delle animazioni eccezionali, se non fosse per le cutscene limitate a dei semplici dialoghi con personaggi statici ma con la possibilità “per fortuna” di velocizzarli tramite l’apposito comando e in alcuni casi skipparli passando subito all’azione.

Il gioco si propone interamente in inglese senza la possibilità di abilitare i sottotitoli in lingua nostrana, il che è un bene per coloro che masticano l’inglese ma allo stesso tempo controproducente per chi invece non comprendendo i dialoghi si ritrova a combattere e proseguire senza capirne la trama.

4.0

Grand Kingdom è un capolavoro di infinita bellezza, da un comparto grafico pulito e in alta definizione, in grado di trasportarci nei meravigliosi scenari, lasciandoci ad ammirare ogni dettaglio e tralasciando il gioco vero e proprio ad una colonna sonora che si sposa alla perfezione con l'ambientazione scelta. Uno strategico che nonostante sia a turni offre piena libertà al giocatore, sia nella scelta e personalizzazione del proprio team che nei combattimenti stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato