Recensione di DiRT Rally Gameplay

Pubblicato da: Shinobi SEO WEB- il: 04-04-2016 7:41 Aggiornato il: 10-04-2018 15:05

DiRT Rally dopo aver conquistato STEAM con la Early Access, è finalmente approdato anche su console di nuova generazione, ed oggi siamo qui per condividere con voi la nostra Recensione.

DiRT Rally

DiRT Rally sfreccia su console

DiRT Rally ci porta alle origini quando la sfida contro se stessi era più che evidente. A differenza di altri capitoli della serie, si da maggiore importanza allo scontro contro il tempo e quindi a raggiungere il traguardo mettendo a dura prova le proprie abilità, lasciando campo libero di tanto in tanto anche a gare classiche contro altri giocatori o corridori gestiti dal CPU. La principale difficoltà del gioco, oltre uno stile di guida molto arduo da padroneggiare, risiede nella premiazione tramite dei crediti che serviranno per acquistare nuove vetture, e che vengono assegnati al giocatore solo se si raggiunge il podio alla fine dei campionati.

Il team di sviluppo per offrire agli appassionati del genere, un vero e proprio Rally, hanno eliminato la possibilità di utilizzare l’opzione per tornare indietro nel tempo in caso di errori e quegli aiuti in guida che solitamente permettevano di tenere l’auto sulla carreggiata. Nonostante la possibilità di attivare delle agevolazioni, DiRT Rally si dimostra tutt’altro che semplice, e quando ci si ritrova a fare una curva con una vettura prestante, è inevitabile cadere in un burrone.

DiRT Rally gameplay

60 FPS di Adrenalina

E’ possibile come per la versione PC, disputare delle gare giornaliere, settimanali o mensili, ciò permette ai giocatori di restare incollati a DiRT Rally anche dopo aver completato la modalità carriera. Tra i contenuti presenti segnaliamo gli eventi Hillclimb, dove bisogna scalare delle montagne tenendo a bada la velocità della vettura, e quindi affrontando le curve con estrema precisione e controllo.

Il fulcro di questo nuovo DiRT risiede ovviamente nella modalità Rally, dove bisogna registrare i tempi migliori gareggiando da soli o contro il tempo, in piste ricche di curve e terriccio, pronti a far derapare l’auto, in un totale di 6 nazioni tra cui Grecia, Svezia, Montecarlo, Galles, Finlandia e Germania. Codemasters ha svolto un lavoro egregio sulla versione console, uscita 1 anno dopo quella PC, apportando notevoli migliorie sia alla modellazione poligonale delle vetture che degli scenari, mantenendo i 60FPS attivi durante il gameplay, raggiungendo i 1080p su PS4 e 900p su Xbox One.

DiRT Rally gameplay 2

Conclusione e Impressioni

Non nego che molte volte sono state tentato dal lanciare il controller fuori la finestra, in quanto DiRT Rally presenta un gameplay molto impegnativo, che rende allo stesso tempo il racing game divertente, mettendo a dura prova le proprie abilità. Avendo testato anche la versione PC, ho riscontrato notevoli migliorie e non solo graficamente parlando, con una modellazione poligonale di auto e scenari quasi impeccabile, ma anche per i 60FPS fissi, in grado di deliziare coloro che dispongono di un televisore di ultima generazione.

Trovare un lato negativo in Dirt Rally è come cercare un ago nel pagliaio, ogni aspetto è curato nei minimi dettagli per soddisfare tutti gli appassionati del Rally, proponendo un gameplay maledettamente difficile ma allo stesso tempo divertente e coinvolgente, un racing game consigliato a chi ama le sfide.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato