Radiation Island: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 08-03-2018 11:11 Aggiornato il: 23-03-2018 16:37

Dopo il debutto su iOS e Android, Radiation Island arriva anche su Nintendo Switch ad un costo irrisorio, ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione.  Prima di proseguire nella lettura, vi invitiamo ad entrare a far parte della nostra community su Discord

Radiation Island Recensione

Radiation Island come suggerisce il nome stesso del titolo, ci porta ad esplorare un’isola misteriosa e apparentemente disabitata, realizzata basandosi sull’Esperimento di Philadelphia avvenuto nel 1943.

Sviluppato da Atypical Games, il gioco si presenta come una tradizionale esperienza survival, dove ci ritroviamo ad esplorare uno scenario carente in dettagli, allo scopo di raccogliere le risorse necessarie alla propria sopravvivenza.

E se il comparto grafico non brilla di luce propria, i numerosi cali di frame rate su Switch non sono da meno, a dimostrazione di come si tratti di un semplice porting su console piuttosto che di un lavoro rivisto e corretto.

Come ogni survival non manca il ciclo giorno/notte e la presenza di nemici di ogni sorta, da creature zombie, a causa delle radiazioni presenti sull’isola a lupi ed animali di vario tipo. Radiation Island porta il giocatore ad esplorare centinaia e centinaia di chilometri (a piedi naturalmente) alla ricerca di cibo, acqua, armi ed oggetti utili per il proprio rifugio.

Come accadeva su Mobile anche su Switch il touch della console appare impreciso ed ostico, portandoci ad utilizzare i tasti fisici per interagire con i menù. Non manca all’appello il sistema di crafting, il quale ci consente di costruire attrezzi ed oggetti di vario tipo con i materiali raccolti.

Armati inizialmente di un’ascia rudimentale, potremo utilizzarla sia per difenderci dall’assalto delle prime creature incontrate, che per rompere casse ed altri oggetti presenti lungo il cammino.

Radiation Island porta il giocatore a tenere costantemente sotto controllo non solo la barra della salute ma anche statistiche come il livello di fame.  In qualsiasi momento è possibile accedere all’inventario, per poter utilizzare gli oggetti raccolti o liberare spazio prezioso per depositarne di nuovi.

Non manca all’appello la presenza della stamina e conseguenze tipiche di un survival, dalla stanchezza al sanguinamento. E se in mobilità il titolo si presenta tutt’altro che radioso, sul grande schermo appare disastroso sotto ogni punto di vista, a dimostrazione di come sia più rivolto ad un dispositivo iOS e Android che una console.

Un’esperienza videoludica che seppur economica, ha ancora molto da imparare.

Radiation Island Gameplay Trailer

5.5

Grafica
5.5
55%
Gameplay
6.0
60%
Sonoro
4.5
45%
Longevità
6.5
65%
Trama
5.0
50%

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato