Pato Box: Recensione, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: x0x Shinobi x0x- il: 09-07-2018 7:27

Cosa succede quando Punch Out incontra Mad World? Semplice, nasce Pato Box! Ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Recensione, dopo aver messo le mani sulle versioni PC e Switch su gentile concessione Bromio.

Pato Box Recensione

In Pato Box vestiamo i panni di un pugile dal fisico scolpito ma con la testa di un pennuto, il campione dei campioni dei pesi massimi. Durante la pausa nel bel mezzo di un importante incontro, viene drogato e pugnalato alle spalle, abbandonato al suo destino nel vicolo esterno all’edificio.

A salvarlo è una giovane manager, la quale dopo aver curato le sue mortali ferite gli svela che dietro il tentativo di eliminarlo dalla scena, vi è una malvagia organizzazione composta da 7 membri. Deciso a vendicare l’affronto subito, Pato Box fa irruzione nella base dell’organizzazione, un Hotel composto da svariati piani, ognuno riservato ad un membro della banda.

Ed è qui che inizia la nostra storia. Lanciato inizialmente su PC Steam grazie ai fondi ottenuti con la campagna Kickstarter, Pato Box debutto lo scorso Marzo con la sola modalità Storia, successivamente venne introdotta anche l’Arcade, che ritroviamo fin da subito nella versione Switch.

L’Arcade si suddivide in 2 modalità, battaglia singola o survival. Nella prima modalità potremo eliminare i vari membri dell’organizzazione in incontri singoli, sbloccandoli con l’avanzamento della stessa, mentre la seconda modalità ci vede impegnati in un survival, incontro dopo incontro con un certo numero di vite a disposizione.

Il cuore pulsante dell’esperienza di gioco risiede indubbiamente nella Storia, la quale ci vede vestire i panni di Pato Box, con la possibilità di esplorare la grande struttura, piano dopo piano,raccogliendo collezionabili e indizi utili per confrontarsi con i boss.

Ogni piano ospita un differente membro della banda, il quale può essere affrontato solo dopo aver svolto determinati incarichi.

Ogni boss ci pone di fronte a combattimenti dinamici e differenti, ognuno di essi con un set di attacchi a disposizione in scontri suddivisi in 3 parti, incrementando difficoltà, velocità e numero di attacchi ad ogni round.

Dopo aver sconfitto il boss di turno otteniamo uno speciale emblema, indispensabile sia esplorare la stanza del nemico sconfitto che per raggiungere il capo supremo dell’organizzazione.

Dopo aver completato i primi incarichi, pensati per illustrare le meccaniche di gioco, ci ritroviamo all’interno di un’ascensore, con la possibilità di selezionare il piano da esplorare, lasciando al giocatore piena libertà di decidere l’ordine dei boss da affrontare.

Negli scenari capiterà spesso di imbattersi in collezionabili, note e riviste, le quali oltre ad arricchire la storia, permettono di avere informazioni importanti sui punti deboli dei vari boss.  

Pato Box è decisamente impegnativo, capiterà spesso di ritrovarsi faccia a faccia con il proprio fallimento, portandoci a studiare con estrema attenzione gli attacchi dei boss, imparando a padroneggiarli tentativo dopo tentativo.

A differenza della versione PC, su Switch ci viene offerta la possibilità sia di giocare con il controller tradizionale che con i sensori di movimento, impugnando i Joy-Con come fossero dei guantoni. 

Il tutto proposto con un comparto grafico in cell shading, dove gli unici colori sono il bianco e il nero, richiamando per certi versi lo stesso stile visto in Mad World ma con un gameplay che ricorda Punch Out, dove abbiamo solo i pugni a disposizione, con la possibilità di schivare gli attacchi nelle 4 direzioni.

Pato Box ha destato il nostro interesse fin da subito, sia per uno stile grafico originale quanto accattivante che per un gameplay impegnativo quel tanto che basta da tenerci incollati allo schermo per svariate ore. 

Pato Box Gameplay Trailer

  • 9/10
    Grafica - 9/10
  • 7.5/10
    Gameplay - 7.5/10
  • 7.8/10
    Sonoro - 7.8/10
  • 7.7/10
    Longevità - 7.7/10
  • 7/10
    Trama - 7/10
7.8/10

x0x Shinobi x0x

SEO WEB COPYWRITER: Tester, Recensore, Blogger ,Youtuber e Streamer, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento Videoludico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato